Spunti per la formazione linguistica delle aziende

Microlearning: cos’è e perché dovrebbe interessarti

Ricordi l’aula scolastica dove hai passato tante ore? O la sterile sala conferenze in cui hai seguito un seminario al lavoro?

Questi ambienti fisici dedicati alla formazione di tipo macro sono stati rimpiazzati da spazi digitali gestiti da intelligenze artificiali con piattaforme di microlearning e classi virtuali. Si apprende ovunque.

Per molti può essere strano pensare che l’apprendimento sia a solo un click di distanza. Quando non sappiamo qualcosa, cerchiamo un’informazione o siamo curiosi ci rivolgiamo, spesso, a Google:

microlearning

Siamo abituati a cercare informazioni chiare, concise e dirette. Vogliamo una risposta rilevante e la vogliamo ora. Questo metodo di apprendimento è così radicato nel nostro modo di lavorare che abbiamo a malapena notato che è un modo per imparare. In una cultura di immediatezza con la richiesta di informazioni rilevanti, subito disponibili e ingaggianti, la digitalizzazione del Mondo della formazione è assolutamente logica. La ragione per cui questa forma di apprendimento è così accattivante è insita nella costituzione fisica dei nostri cervelli.

Imparare qualcosa rapidamente, in pillole è la via presa dal Mondo della formazione e anche un comportamento ereditato. La formazione tradizionale era fatta a livello macro. Scuole e università sono un esempio: tante ore di studio su base giornaliera. Il Macrolearning è efficace se hai molto tempo ma una volta entrati nel Mondo del Lavoro quasi nessuno ha modo di dedicare con diligenza molte ore di fila allo studio.

Il microlearning:

l’apprendimento si basa su brevi e gestibili informazioni da imparare e immediatamente applicare. Su una piattaforma di microlearning ben disegnata è facile trovare le informazioni, ha una pletora di contenuti, diversi formati e ognuno può creare il suo percorso formativo personalizzato. Perché questo metodo formativo è cresciuto così tanto negli ultimi anni? Perché è utilizzabile tramite dispositivi mobili, non richiede troppo tempo, si integra molto bene con le agende e si abbina alla cultura digitale dell’on-demand.

Perché ci piace imparare in questo  modo? I nostri cervelli sono strutturati per questo. La soglia di attenzione umana è bassa e si è abbassata sempre di più a causa della facilità di accesso alle informazioni. Trasferiamo meno della memoria a breve termine in quella a lungo perché sappiamo di poter fare una veloce ricerca su Google se ci dimentichiamo. Perché il nostro cervello trasferisca un informazione dalla memoria a breve termine a quella a lungo dobbiamo essere coinvolti, interessati e ripetere quello che cerchiamo di imparare. Contenuti brevi e dinamici, personalizzati secondo bisogni specifici e accessibili ovunque mantengono alto l’interesse degli studenti. Il microlearning li incoraggia ad accedere più volte alle informazioni cosentendo al cervello di riconoscere l’informazione come importante e salvarla nella memoria a lungo termine piuttosto che cancellarla per far posto a nuove informazioni. Il Machine learning e l’IA aiutano a migliorare la qualità dei corsi di microlearning, generando contenuti interessanti, personalizzati per fornire opportunità formative sempre disponibili e mirate agli obiettivi delle Risorse aziendali.

Chi gestisce programmi di formazione aziendale di successo può e deve promuovere il microlearning soprattutto quando si parla di formazione linguistica. Le lingue si imparano praticandole e il microlearning è pensato per dare agli studenti le informazioni necessarie al momento giusto. Questo rende l’apprendimento ciclico – impara, applica, impara di nuovo, applica di nuovo. Questo significa che in quanto incaricati di gestire il programma di formazione e sviluppo aziendale gli HR e i talent manager possono concentrarsi sulla definizione dei risultati della formazione e non su obiettivi generici.

Per chi è coinvolto nella formazione aziendale dovremmo facilitare l’accesso al microlearning garantendo una navigazione intuitiva, tra contenuti formativi rilevanti, incoraggiando l’apprendimento. Non servono quindici esempi per imparare a salire una scala, serve solo un esempio chiaro e preciso.

L’intera Scuola digitale di EF è piena di opportunità di microlearning che le Risorse dell’Azienda possono utilizzare ovunque e in ogni momento. Tutte le lezioni sono in pillole per motivare gli studenti e velocizzare i progressi.

Vuoi saperne di più sul microlearning e sui risultati che può portare ai tuoi progetti di formazione? Contattaci qui

Condividi questo articolo