Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

Errori di grammatica inglese nelle belle canzoni

Errori di grammatica inglese nelle belle canzoni

Si dice sempre che cantare le canzoni possa aiutare ad imparare l’inglese, ma se gli autori dei testi non fossero tanto sicuri delle regole grammaticali e commettessero degli errori? La vostra raccolta musicale potrebbe essere un campo di battaglia, piena di crimini lessicali e di reati grammaticali, il che in realtà è una buona notizia: gli esempi peggiori sono gli esercizi migliori, possiamo fare progressi con il nostro inglese grazie ai testi scorretti delle canzoni:

1. Lady Gaga: “Bad Romance

“You and me could write a bad romance.”

Se Lady Gaga si riferisce al suo rapporto con la grammatica, sembra proprio una cattiva relazione: la regola relativa all’uso di “me” e “I” confonde anche gli inglesi madrelingua. Un trucco per azzeccarla è lasciare fuori “l’altra persona” e vedere se la frase ha senso: “Me could write a bad romance”. No, sembra una frase di Cookie Monster. Io potrei riscrivere il testo, però, e Lady Gaga canterebbe “You and I could write a bad romance”.

2. Gwen Stefani: “Rich Girl

“If I was rich girl (na-na-na-na-na-na-na-na-na nah)…”

Gwen Stefani deve aver pensato che con tutto quel “nanananana” le persone non avrebbero notato il suo piccolo errore: “I was” è assolutamente corretto a condizione che le due parole non siano precedute da quel piccolo e fastidioso “if”, cioè “se”. If indica che qualunque cosa venga detta dopo non è un fatto reale, ma un desiderio (anche se Gwen Stefani è davvero una “ragazza ricca”). Tutto questo si chiama “periodo ipotetico” e la regola vuole che il verbo sia usato al congiuntivo. Per farla breve, la signorina Stefani dovrebbe cantare “If I were a rich girl (na-na-na-na-na-na-na-na-na nah)…”

3. Justin Bieber: “Boyfriend

“If I was your boyfriend, I’d never let you go.”

Ripetiamo la storia del periodo ipotetico con un ritornello che è tanto orecchiabile quanto sbagliato: apprezzo l’ottimismo, ma Justin Bieber probabilmente non sarà mai il mio ragazzo. Comunque, se lo fosse, gli direi di correggere la grammatica e cambiare il verbo dopo “If” (cioè “se”) al congiuntivo, per esprimere la condizione. “If I were your boyfriend, I’d never let you go.” (…E Se io fossi la tua ragazza, lo apprezzerei davvero tanto).

4. One Direction: “You & I

“No, nothing can come between you & I, oohh, you & I.”

Se anche gli One Direction sbagliano la regola di “I” e “me”, come si può pretendere che qualcuno l’azzecchi? C’è un altro semplice trucco per capire quando usare “I” o “me”: ogni volta che si usa una preposizione, come “between”, si usa sempre “whom” (e non “who”), lo stesso vale per “me” (e non “I”). Quindi, poiché si dice “nothing can come between us” (e non “between we”), gli One Direction dovrebbero cantare “No, nothing can come between you & me, oohh, you & me.”

5. Kanye West: “Jesus Walks

We at war with terrorism, racism, and most of all, we at war with ourselves. God, show me the way because the Devil trying to break me down.”

Le canzoni rap sono una preziosa raccolta di interessante grammatica, quindi iniziamo con una facile: Kanye West è un uomo dalle grandi idee e non ha tempo per preoccuparsi dei verbi. Kanye, ti lascerò finire, ma “to be” (cioè “essere”) è uno dei verbi migliori di sempre! Non c’è motivo per fargli la guerra e questo ti renderà ancora più grande di quel che già pensi di essere. “We ARE at war with terrorism, racism, and most of all, we ARE at war with ourselves. God show me the way because the Devil IS trying to break me down.”

6. Justin Timberlake: “What goes around…Comes around

“When you cheated girl. My heart bleeded girl.”

Un altro Justin è colpevole di crimini lessicali che mi colpiscono al cuore. So che è importante che il testo di una canzone sia in rima, ma perché sacrificare la grammatica? Sono abbastanza sicura che il karma funzioni anche per gli errori di grammatica. Il passato di bleed è bled. “When you cheated, girl. My heart bled, girl.” Sì, perde drammaticità, ma adesso almeno è corretto.

7. BAckstreet Boys: “All I have to give

Does his gifts come from the heart? I don’t know.”
“Does his friends get all your time?
Baby, please.”

Non esistono domande stupide, ma ci sono domande che possono far sembrare stupidi. Tutti i verbi di una frase devono concordare con il soggetto: se il soggetto è plurale, anche il verbo deve essere al plurale. In questo caso, abbiamo più di un amico e più di un regalo, quindi la domanda corretta dovrebbe essere “Do the gifts come from the heart?” e “Do his friends get all your time?” (Probabilmente i Backstreet Boys ricevono molte cose, ma non consigli sulla grammatica.)

 

Studia l'inglese con EFMaggiori informazioni

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Lingue