Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

5 cose che scommettiamo non sapevate di Sydney

5 cose che scommettiamo non sapevate di Sydney

Aussie! Aussie! Aussie! Oi! Oi! Oi! Sydney è famosa per le spiagge baciate dal sole, i bar, la birra fredda e la cordialità dei suoi abitanti, che vengono chiamati Sydneysiders. Sebbene non sia la capitale dell’Australia che è invece la poco conosciuta Canberra), Sydney è tra le destinazioni più eccitanti e vivaci a sud dell’Equatore…

Ecco allora 5 interessanti curiosità sull’Australia che probabilmente non sapevate e che vi faranno fare bella figura con i vostri amici e familiari.

1. lA COSTRUZIONE DELLA SYDNEY OPERA HOUSE FU UN’IMPRESA alquanto complicata

La Sydney Opera House è uno degli edifici più famosi e riconoscibili del mondo, patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Fu progettata dal danese Jorn Utzon che sconfisse altri 232 architetti nella gara per la progettazione del teatro. La sua costruzione fu piuttosto faticosa, perchè non solo il costo di realizzazione passò da 7 a 102 millioni di dollari (quando si dice superare il budget), ma anche perchè richiese 14 anni di lavoro e l’impiego di 100,000 lavoratori edili.

2. BONDI BEACH (si, quella davvero famosa…)

Bondi è probabilmente uno dei tratti di sabbia più famosi del mondo, frequentato da nuotatori, surfisti, amanti della tintarella, artisti, attori, magnati dei media e comunità di ogni genere, che rendono questa spiaggia un posto molto vivace. Qui i bagnanti hanno a disposizione gratuitamente barbecue elettrici pubblici gratuiti per organizzare saporiti picnic godendosi il luogo più famoso di Sydney.

3. Sydney è la quinta città più costosa del mondo

L’Australia è conosciuta come il paese più urbanizzato del mondo, con più grattacieli pro capite, per abitante di qualsiasi altra città. Ma lo sapevate che è anche una delle città più costose del pianeta? Da un indagine del 2014, che ha preso in esame 131 città, è risultato che le 5 città più care sono:

1. Singapore

2. Parigi

3. Oslo

4. Zurigo

5. Sydney

Maggiori informazioni sull’indagine dell’ Economist Intelligence Unit qui.


4. c’è stato solo un golpe militare…ed è stato a causa del rum

Gli australiani amano la loro birra, ma alla fine del diciottesimo secolo tutto dipendeva dal rum. Quando Sydney era solo una colonia, il rum era una forma di pagamento molto diffusa. E così quando nel 1808, il governatore William Bligh vietò questa pratica, i responsabili del commercio clandestino di rum, conosciuti anche come i New South Wales Corps, non furono daccordo e deposero Bligh.

5. i DROP BEARS SONO PERICOLOSI

Probabilmente conoscete i koala: ma avete mai sentito parlare dei drop bears? Sono i cugini dei carinissimi koala, solo più grandi e con grandi artigli e denti, che di solito bighellonano tra eucalipti ed alberi della gomma in attesa della loro preda. Sono chiamati drop bears perchè si lanciano dagli alberi per aggredire le loro prede, che di solito lasciano prive di sensi per poi divorarle, esseri umani inclusi. Per contrastare gli attacchi dei drop bear ci si può spalmare il Vegemite (una crema salata fatta di estratto di lievito che è il cibo nazionale australiano) dietro orecchie, collo e ascelle o urinare su se stessi. Avete creduto a quello che state leggendo? Bè, non fatelo! Perchè i drop bear non esistono, sono solo una delle creature immaginarie inventate dagli australiani per spaventare i turisti. Invece i pericoli reali di Sydney sono: attraversare la strada (gli australiani guidano a destra), il sole (il buco dell’ozono esiste davvero), le cubomeduse (box jellyfysh) che uccidono più persone in un anno di coccodrilli e squali messi insieme, le correnti oceaniche e mettere le mani in un buco della terra dove ragni velenosi vivono…e uccidono!

 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Viaggi