Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

La mia esperienza a Parigi (La più bella)

La mia esperienza a Parigi (La più bella)

Oltre che una testimonianza in chiave diversa dal solito è un vero e proprio messaggio a tutti i ragazzi. Grazie a Inpsieme ho scoperto la mia passione per viaggiare e ho decido di inciderla sulla mia pelle.

La mia esperienza con EF si è svolta la scorsa estate quando ho frequentato un corso di francese a Parigi

Immaginare un viaggio non è mai semplice, la mente non è in grado di sintetizzare ciò che il nostro cuore dinnanzi ad un quadro, un tramonto su Parigi o Londra può provare. Chi ama viaggiare lo sa e con gli occhi cerca di catturare ciò che di più meraviglioso esiste.

Parigi è sempre stata il mio sogno nel cassetto, finalmente realizzato con EF! Ad oggi non riesco ancora a crederci, eppure ero lì e ho fatto parte della città anch’io!

Ricordo con piacere la mia ultima partenza INPSieme con EF a Parigi. Ricordo il sole bollente, l’afa di giugno, le gambe stanche per aver camminato a lungo, ma nonostante questo il costante desiderio di “ANDARE”. Non importa quanto caldo faccia o quanto le mie gambe vogliano un po’ di tregua, il cuore mi dice di andare prima che il sipario cali, prima che io ritorni alla mia noiosa quotidianetà, magari con affianco qualcuno che, come te, ha intrapreso questa esperienza, che non parla la tua stessa lingua, ma è in grado di capirti! I viaggi INPSieme con EF uniscono. Uniscono le menti, le idee, i pensieri, i cuori…

Parigi è sempre stata il mio sogno nel cassetto! Ad oggi non riesco ancora a crederci, eppure ero lì e ho fatto parte della città anch’io!

Appena arrivata in aeroporto sono stata accolta da un uomo del servizio “transporter” che mi avrebbe condotta alla residenza. Con me c’era anche un’altra ragazza italiana e nel tragitto abbiamo avuto modo di conoscerci. Giunti alla residenza, l’autista ci ha aiutato con le valige e siamo entrate. La mia camera era al 4 piano e la condividevo con un’altra ragazza italiana e una ragazza Belga, grande occasione per comunicare in francese! La residenza era in centro, a 15 minuti dal teatro dell’opera!

“Il primo giorno di scuola è stato fantastico.”

Non essendo la residenza troppo distante dalla scuola, l’abbiamo raggiunta a piedi e ne abbiamo approfittato per ammirare le stradine ricche di pâtisseries che ci circondavano.
Arrivati a scuola siamo stati divisi in varie classi a seconda del nostro livello di francese. Il mio era B1-2 e nella mia classe c’erano ragazzi e ragazze provenienti da ogni parte del mondo e questo non l’avrei mai potuto immaginare.
Le lezioni erano comprensibilissime e soprattutto interessanti. Grazie a insegnanti altamente qualificati era impossibile annoiarsi, poiché in un modo o nell’altro cercavano ogni strategia per coinvolgere noi alunni. Altrettanto entusiasmante il corso di teatro in francese, non dimenticherò mai quelle lezioni!
Non dimenticherò neanche le attività organizzate, come la giornata a Disneyland Paris, la visita al teatro dell’opera, visite a musei, feste e weekend in Normandia!

Ho imparato molto e sono cresciuta parecchio: ho conosciuto persone meravigliose, fra questi il ragazzo che mi ha rubato il cuore sotto la tour Eiffel e che ha dimenticato di restituirlo 🙂 Juan Felipe (anche lui studente EF) e, ancora, Laura, Matteo, Marcello e Alessandro, Adriana, Alberto, Bruno e Manon, Marion la mia cara insegnante, Marie, Vanessa, Matar e tutti i collaboratori EF con i quali abbiamo condiviso giornate stupende.

Sicuramente un’esperienza indimenticabile, una di quelle esperienze che a ripensarci si legano come un nodo in gola, e si posano come rugiada sulle ciglia e scorrono come un fiume in piena sul viso, mentre, sorridendo, riguardo una fotografia.

Consiglio EF e i suoi viaggi studio a tutti coloro che desiderano di catapultarsi in una nuova dimensione, vivere a pieno una città straniera e imparare la lingua attraverso giochi, corsi specifici e film.

Ringrazio EF per avermi seguita e tutelata durante tutto il mio soggiorno e anche dopo il mio ritorno.

Se lo rifarei? Ovviamente! Senza ombra di dubbio! Cosa cambierei? Prolungherei la durata del mio soggiorno!

Fai anche tu come SabrinaScopri di più su Estate INPSieme

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Testimonianze