Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

Vivere la “Vida Local”

Vivere la “Vida Local”

Cosa temono di più gli esseri umani? L’ignoto. E infatti la maggiorparte di noi si sente più a proprio agio a casa, che in qualsiasi altro posto. Ma casa può non essere solo il luogo dove siamo cresciuti: può essere la città dove abbiamo vissuto per un anno o dove siamo stati in viaggio con lo zaino in spalla per un mese, o persino un weekend indimenticabile.

Ecco quindi alcuni consigli utili per non fare solo i turisti e vivere in un posto nuovo come i locali:

Sistemazione in Famiglia

Non esiste modo migliore per vivere come le persone del posto se non quello di vivere con loro! Vi integrerete nella nuova famiglia del luogo condividendo i pasti e facendo delle gite insieme. Questa esperienza vi potrebbe regalare una seconda famiglia e farvi scoprire usi ed abitudini quotidiane del nuovo Paese.

Airbnb

Molto più del solito bed&breakfast, più economico di un albergo e sicuramente una delle opzioni che preferisco, perchè è un servizio che permette di affittare da una singola stanza fino ad un intero appartamento direttamente da una persona del posto. L’ideale è affittare una stanza nell’abitazione dell’affittuario, che vi potrà così fornire consigli utili sulle cose da fare e da vedere nella sua città, e magari anche portarvi fuori. Se invece vi ritroverete da soli, avrete la cucina a vostra completa disposizione e non avrete orari di check-in/check-out da rispettare, come in albergo.

Couchsurfing

Un divano gratuito e buona compagnia. Cosa chiedere di più? Di nuovo, probabilmente il proprietario del divano vi inviterà fuori e vi fornirà consigli utili. Inoltre, i couchsurfer organizzano eventi settimanale nella loro zona, consentendovi così di incontrarete altri locali e couchsurfer e vivere un’esperienza a 360 gradi. Altamente raccomandato per saccopelisti.

App “Like a local”

Se siete troppo timidi per comunicare con altre persone o se semplicemente preferite esplorare per conto vostro, potete scaricare l’app “Like a local”. La selezione è ancora limitata ma funziona molto bene per le città dell’Europa dell’est. Viene oggiornata dalle persone del posto ed è un ottimo modo per trovare i luoghi frequentati dai locali ed evitare le più costose ed affollatissime trappole per turisti.

App “Spotted by Locals”

Ecco un’altra app (ed un’altra delle mie opzioni preferite!), con guide aggiornatissime di 55 città nel mondo. Vi consiglio di leggere anche il loro blog, con articoli dettagliati su alcune destinazioni. Alcune volte l’app riporta offerte speciali e notizie su quanto è in programma nella zona.

Il vantaggio di andare nei luoghi preferiti dai locali è che i prezzi sono più economici e di solito si trova meno gente (e meno turisti). Inoltre, consente di immergervi a fondo nella cultura del posto e una volta a casa, di fare un’ottima impressione sui vostri amici e parenti fornendo consigli che non si trovano in nessuna guida.

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal