Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

Ciclismo per principianti – Guida al cycling lingo

Ciclismo per principianti – Guida al cycling lingo

Qual è la cosa più difficile dell’andare in bicicletta? Senza ombra di dubbio parlarne.

E con il Giro di Italia alle porte, tutti vogliono essere in grado di parlare il così detto cycling lingo

Il ciclismo è talmente pieno di termini tecnici che utilizzare parole diverse non rende proprio l’idea. Ecco perchè ne abbiamo scelte una decina per permettere anche ai più inesperti di ciclismo di cavarsela durante una conversazione sull’argomento:

Attack: Un tentativo improvviso di portarsi in testa ad uno o più ciclisti, conosciuto anche come breakaway. Si tratta di una tattica comunemente utilizzata durante le gare.

Bonk: Conosciuto anche con l’espressione “hittingthe wall” (letteralmente “Colpire il muro”), significa che non hai più energie a causa di un esaurimento di glicogeno nel tuo corpo (il glicogeno è il carburante immagazzinato nei tuoi muscoli). Gli atleti di resistenza che risparmiano sul cibo o sull’idratazione rischiano spesso di esaurire le loro energie e, per riprendersi del tutto, hanno bisogno di riposo, di un po’ di H2O e di cibi ad alto contenuto di carboidrati. I sintomi possono essere diversi a seconda dei casi, ma di solito si parla di crampi o scarsa lucidità mentale.

Chainring tattoo: È il segno di grasso che alcuni ciclisti neofiti si ritrovano sulle gambe dopo aver accidentalmente colpito la catena della propria bici. Se dovesse succederti, non preoccuparti: un po’ di sapone per piatti o dello struccante faranno sparire il tuo tatuaggio temporaneo!

Chasers oppure (chase group): sono i ciclisti che di solito, durante una gara, si allontanano per provare a recuperare chi è davanti a loro.

Drafting: Pedalare dietro un altro ciclista approfittando del fatto che blocca il vento. Ai ciclisti piace molto questo tipo di strategia perchè richiede uno sforzo in meno del 30%!

Endo: Quando un ciclista si capovolge sopra il manubrio. È la fine della fine.

Flat: Quando ti si buca una gomma. Ma non agitarti: i ciclisti sono sempre pronti ad affrontare questi inconvenienti, ecco perchè si portano sempre dietro una camera d’aria in più e una pompa a mano oppure una bombola di CO2 per riparare la gomma in qualsiasi momento.

Grand Tour: L’espressione Tour de France ti ricorda qualcosa? La gara annuale che attraversa la Francia è uno dei tre Grand Tour Europei. Gli altri due sono il Giro d’Italia e la Vuelta in Spagna. Durano tutti 3 settimane e includono una serie di gare differenti come prove individuali, di squadra, di velocità e di resistenza con un totale di più di 3.000km!

Peloton: È il più grande gruppo di ciclisti in una gara su strada, è anche chiamato bunch o pack. Perchè rimangono insieme ti stai chiedendo? Pedalare in gruppo permette ai ciclisti di avvantaggiarsi del drafting, risparmiando così l’energia di cui hanno bisogno durante gare molto lunghe.

Time trial (o TT): È una gara su strada contro il tempo. Questo stile di gara può essere effettuata individualmente o con una squadra e include biciclette aerodinamiche, caschi e divise skinsuit.

JRA: “Just riding along, until something goes wrong” (“Continua a pedalare fino a che qualcosa non va storto”). I meccanici sentono sempre la stessa storia quando arrivano bici da riparare “Oh, stavo pedalando tranquillamente fino a quando sono finito in una buca e la mia bici si è rotta!”

Studia inglese all'estero con EFScopri di più

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Cultura