Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

10 cose che dovresti sapere prima di trasferirti a Miami

10 cose che dovresti sapere prima di trasferirti a Miami

Non importa che ti fermi per un paio di settimane o decidi di studiare all’estero per un anno, la nostra guida di Miami ti preparerà al meglio per vivere nella città più famosa della Florida del sud. Ecco cosa dovresti sapere prima di partire!

1. Preparati all’umidità…

Sfortunatamente, le giornate caratterizzate da capelli crespi non saranno l’unico problema causato da tutta l’umidità presente nell’aria. La città di Miami tende spesso ad essere oggetto di alluvioni e temporali durante la stagione degli uragani. Da Giugno a Novembre tieni sempre d’occhio le previsioni meteo, così da riuscire a goderti al massimo l’estate ma anche essere preparato ad eventuali allerte meteo.

2. …per non parlare dell’aria condizionata!

Magari fuori si muore di caldo, ma sicuramente all’interno la situazione sarà completamente diversa! Gli abitanti di Miami amano l’aria condizionata tanto quanto l’abbronzatura eterna. Magliette a maniche corte e occhiali da sole potranno anche essere gli outfit perfetti per l’esterno, ma ricordati di portarti dietro anche un maglioncino per quando entri in un ufficio, in una classe, al cinema o semplicemente in un negozio: ci sono elevate probabilità che l’aria condizionata sia a livelli altissimi.

3. Puoi mettere in pratica il tuo spagnolo (e anche altre lingue?)

Miami è una città davvero multiculturale. Anche se ti trovi lì per migliorare il tuo inglese, potrai anche avere l’occasione di hablarEspañol, dato che quasi 60% degli abitanti parla anche lo Spagnolo!

4. Come trovare un appartamento

Se sei uno studente, la tua scuola avrà sicuramente un dipartimento che potrà aiutarti a trovare un posto in cui vivere. Se non vivi con una famiglia ospitante o in un residence, puoi sempre prendere in considerazione l’idea di condividere un appartamento, che è anche una scelta molto economica. Non ti resta altro allora che trovare alcuni amici che vogliano vivere nello stesso quartiere della città: prova a chiedere nei gruppi locali su Facebook oppure ai tuoi compagni di classe per trovare futuri coinquilini.

5. Muoversi per la città

Qui non c’è la metropolitana. Al posto del rapido mezzo di trasporto, le persone usano il Metrorail (che sembra quasi una monorotaia), il Metrobus (il single-decker bus) e i tram Metromover per muoversi in città. Puoi utilizzare gratuitamente il Metromover, mentre il Metrorail e il Metrobus possono entrambi essere pagati con una EASYCard, che puoi tranquillamente prepagare e ricaricare. Ti senti così sbadato da non riuscire a tenere la super importante EASYCard? Non ci sono problemi: puoi anche usare la EASYPay App. Per quanto riguarda guidare un’auto, se sei uno studente puoi stare al volante per 30 giorni, altrimenti 12 mesi se sei un turista. Per periodi più lunghi è necessario superare l’esame di guida americano. Ma ti avvertiamo: il traffico a Miami è davvero pessimo, forse è meglio utilizzare i mezzi di trasporto, camminare e andare in bici.

6. Tasse: come capirle

Le tasse a Miami in genere si aggirano attorno al 7% e non sono incluse nei prezzi dei prodotti che trovi in giro. Non spaventarti quindi se lo scontrino risulta poi più costoso di quando ti aspettassi e tieni sempre in considerazione questo aspetto quando pianifichi il tuo budget!

7. Il visto

Il Sistema di visto americano è uno dei più complicati al mondo. Se viaggi come studente, l’organizzazione che ti sta portando negli USA o la scuola che frequenterai ti darà una mano: probabilmente avrai bisogno di andare all’ambasciata americana più vicina a te per un colloquio e per identificarti.

8. I posti Giusti da frequentare

Con le sue spiagge dorate,ristoranti alla moda, bar ed eleganti club, South Beach è molto popolare tra turisti, persone del posto e celebrità. Per vivere l’atmosfera cubana della città, prova a ballare la salsa a Little Havanna. Il distretto business di Downtown Miami è invece il luogo perfetto per gli instancabili che lavorano tanto ma sono anche sempre pronti a divertirsi, mentre il Design District, ricco di studios, gallerie e installazioni artistiche è il posto ideale per le persone più creative.

9. Le app per vivere al meglio Miami

Scarica subito sul tuo telefono Lyft e Uber per ordinare un taxi facilmente o per condividere un passaggio. Poi ci sono GrubHub e PostMates per il food delivery. Instagram va assolutamente associata a VSCO, l’app che renderà ancora più fantastici i tuoi scatti di Miami. Infine, la funzione “traduci dalla fotocamera” di Google Translate sarà molto utile nel momento in cui farai fatica a comprendere quello che puoi trovare scritto, ad esempio, su un menu complicato.

10. Abituati al ritardo

Forse è iniziato tutto a causa del traffico della città, o forse è solo che le infinite ore di sole rendono tutti così rilassati, beh fatto sta che a Miami sono tutti in ritardo. Però una cosa è certa: sia che tu stia aspettando di incontrare i tuoi amici davanti ad un locale o il tuo piatto stia tardando ad arrivare, non è il posto peggiore al mondo in cui aspettare.

Parti per MiamiScopri di più

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Viaggi