Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

È tempo di mettere giù il telefono e vedere il mondo

È tempo di mettere giù il telefono e vedere il mondo

É facile capire perchè siamo diventati così ossessionati dai nostri telefoni. Questi rappresentano dispositivi incredibili che ci consentono l’accesso istantaneo al mondo e a tutti i nostri amici. Sono utili, divertenti e – coinvolgenti.

Prima di andare avanti, questo articolo non intende incolpare o mettere in imbarazzo nessuno, nè sarà il mio ultimo manifesto prima di abbandonare internet in libertà (non ho alcuna intenzione di farlo).

Ma all’inizio di quest’anno, ero in viaggio in Italia e ho realizzato che qualcosa andava storto. Uno degli ultimi giorni di viaggio, ero di fronte alla Torre di Pisa e improvvisamente mi sono reso conto di essere incollato al mio telefono così come tutte le facce illuminate che vedevo intorno a me. Ho realizzato che stavamo tutti fissando quella magnifica torre attraverso uno schermo.

Mi sono sentito come se stessi sprecando l’opportunità di godermi il presente e di vivere il mondo così com’è, e mi sono impegnato ad attuare alcuni di questi suggerimenti nella mia vita per essere sicuro di vivere di più il mondo.

1. Imposta il tuo cellulare in modalità aereo

É facile cadere nell’abitudine di aprire le tue app prefertite, costantemente. Tutti (probabilmente) abbiamo fatto questa sequenza di azioni di trascorrere 15 minuti su Instagram, perdere interesse, chiudere l’app e poi immediatamente riaprirla.

Ma se imposti il tuo cellulare in modalità aereo non sarai tentato costantemente. Così farai ricaricare quello che hai già visto (se si ricarica del tutto) e avrai la speranza di uscire dal ciclo e di ricordarti di essere presente nel mondo reale (questo servirà anche a risparmiare la batteria del telefono, che torna sempre utile quando si viaggia).

2. Acquista l’offerta telefonica con il piano dati più piccolo disponibile

Se il trucco della modalità aereo non fa per te, la possibilità di rivedere il tuo piano dati funzionerà. Lo consiglierei a quei viaggiatori che vogliono comprare un piano dati fisso quando sono all’estero. Comprare il più piccolo vi darà abbastanza dati per le emergenze e la navigazione ma non abbastanza per sprecarli. Sicuramente, potrai sempre incrementare i dati quando vedrai che sono quasi finiti, ma vale la pena spendere soldi extra solo per vedere un altro video sfocato del pesce rosso del tuo coinquilino? Forse. Ma probabilmente no.

3. Rivedi le tue abitudini

Quando ero alle scuole superiori, Facebook iniziava ad essere popolare. Aggiungevi tutte le persone che conoscevi e postavi cose molto importanti come cosa stavi ascoltando. Non eravamo ancora bravi con i social, ma una cosa che avevamo erano i limiti su quando e dove usarli.

Se andavi in viaggio, dovevi aspettare di tornare davanti al tuo computer per condividerne qualcosa a riguardo. Se volevi mandare un messaggio a un tuo amico, dovevi aspettare fino a quando tornavi in hotel. Avevi dei tempi limitati su quando poter stare davanti allo schermo e se era stato davvero un bel viaggio, di solito eri così impegnato a godertelo che non avevi tempo nè energia alla fine di una giornata soddisfacente per preoccuparti di cosa stava accadendo online.

Per aiutarti a trarre il massimo dai tuoi viaggi – per vivere fino in fondo il mondo reale invece di essere immerso in quello online tutto il tempo – raccomando di rivedere alcune di queste abitudini. Mettere il tuo telefono in modalità aereo aiuta, ma decidere di condividere sui social solo quando sei tornato in hotel è un altro modo per essere più disciplinato. Inoltre…

4. Usa una buona fotocamera

Amavo la mia Polaroid (quel tipo di fotocamera che stampa le foto istantaneamente). Scattavo foto di chiunque e qualunque cosa mi piacesse o mi interessasse anche lontanamente. E anche se ora ho un decennio e mezzo di fantastiche foto scattate con le fotocamere digitali, c’è qualcosa di speciale nelle mie Polaroids e nelle mie foto meticolosamente processate, stampate e incorniciate che ho scattato con la mia DSLR.

Tengo a quelle foto più che a quelle di oggi. Forse è perché con una buona fotocamera ho meno possibilità di ottenere lo scatto che voglio rispetto al mio iPhone perché lo spazio di archiviazione e i materiali sono limitati. Forse è così anche perchè le foto che scatto con la DSLR mi prendono molto tempo su Photoshop prima che io prenda coraggio per mostrarle al mondo.
Entrambe le opzioni sono buone se la tua intenzione è quella di passare meno tempo con il tuo telefono ma comunque avere dei bei ricordi del tuo viaggio.

5. Fai un patto con I tuoi amici/compagni di viaggio

È successo a tutti. Sei seduto al tavolo di un nuovo fantastico ristorante in una città che hai sempre voluto visitare con i tuoi amici, il piatto arriva e una mezza dozzina di persone attorno a te tira fuori il suo telefono per scattare una foto al tuo piatto. Probabilmente non ti interessa nemmeno scattargli una foto, ma tutti gli altri lo fanno, quindi lo fai anche tu.

La prossima volta, prendi il comando del gruppo e chiedi a ugnuno di non usare i loro cellulari. Io e alcuni vecchi amici abbiamo un patto per cui ogni volta che abbiamo la rara opportunità di andare a pranzo insieme, non possiamo usare i nostri telefoni. La prima persona che prende il telefono deve pagare il pranzo a qualcuno. Anche se si tratta di un pranzo economico, è comunque una sfida divertente e un chiaro promemoria del fatto che vogliamo trascorrere del tempo di qualità, senza interruzioni dalla tecnologia.

Esplora il mondo con noiScopri di più

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Viaggi