GO Blog | EF Blog Italia
Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
MenuCatalogo Gratis

EF Ambassadors Stories: l'estate californiana di Giulia

Abbiamo chiesto ai nostri EF Ambassadors di raccontarci le loro esperienze all’estero. Quali sono stati i loro momenti preferiti? Dove vorrebbero viaggiare la prossima volta? Cosa si sentono di dire a chi sta per partire? Scopri di più su di loro, grazie alle interviste a loro dedicate.
EF Ambassadors Stories: l'estate californiana di Giulia

Giulia, EF Ambassador dal 2021, dopo il primo viaggio con EF a Manchester, ha scelto Long Beach come destinazione per questa calda estate. Ecco la sua testimonianza!

Ciao Giulia! Raccontaci la tua esperienza con EF!

Quest’estate sono partita con EF, e ho trascorso 2 settimane in California, a Long Beach, una città balneare, posta sull’oceano, molto vicina al centro di Los Angeles. Sono partita con un gruppo di ragazzi verso fine luglio e sono tornata in Italia il 7 Agosto.

Quali sono le tre cose che più hai amato della California?

Le tre cose che ho più amato sono: sicuramente la spiaggia, noi abbiamo visitato la bellissima Seal Beach, però ci sono tante altre spiagge con una vista sull’oceano mozzafiato. In secondo luogo ho amato la vicinanza con Los Angeles, in 20 minuti di bus siamo arrivati a Santa Monica, Venice Beach e Hollywood. Infine mi è piaciuto molto il college, che si trovava all’interno di una vera e propria università americana, mi sembrava di essere una vera e propria studentessa americana.

Quali attività hai svolto insieme ad altri studenti?

Essendo partita con il gruppo ogni pomeriggio o mattina, dipendeva se avevamo lezione la mattina o il pomeriggio, c’era un’attività, che poteva essere in college o all’esterno. Alcune delle attività che ho preferito sono state: la visita a Beverly Hills, Hollywood e Santa Monica. Dopo di che le mie attività preferite sono state quelle durante i weekend, in cui abbiamo visitato San Diego, gli Studios e Disneyland.

Qual è il momento più intenso che hai vissuto durante la tua esperienza?

Il momento più intenso che ho vissuto è stato sicuramente l’adattarsi all’orario californiano. Essendo stato il mio primo viaggio intercontinentale, questo è stato anche il mio primo approccio a un jet lag di 9 ore. I primi giorni è stato molto difficile abituarsi alla routine, però avendo scuola e le varie attività fin dal primo giorno, è stato molto semplice adattarsi e superare il fuso orario.

In che modo ti ha cambiato questa esperienza?  

Questa esperienza mi ha cambiato in positivo, in quanto la vita in un college ti impone di stare a contatto con altri ragazzi e questo mi ha aiutato molto nel sconfiggere la mia timidezza e ad essere meno insicura.

Che consigli daresti a chi deve partire con EF o è incerto sulla partenza?

Il mio consiglio per chi deve partire con EF è buttarsi, fare più attività possibili, visitare più luoghi possibili e stare il più possibile con ragazzi non italiani, in modo da poter praticare la lingua al 100%. Per chi fosse incerto sulla partenza, il mio consiglio è sempre quello di partire senza pensarci, perché questa è un’esperienza che ti può solo migliorare in positivo e a destinazione ci sono tantissime persone che ti aiutano per qualsiasi problematica.

Pensi di aver acquisito competenze utili anche per il tuo futuro lavorativo?

Si sicuramente, penso di aver acquisito più consapevolezza nella mia conoscenza della lingua e soprattutto ho imparato a rispettare gli orari che il nostro leader ci dava, una competenza che, a mio parere, è molto importante in un ambiente lavorativo.

Se dovessi saltare su un aereo in questo momento, quale sarebbe la tua destinazione EF?

Mi piacerebbe tantissimo andare ad Honolulu, una città con spiagge spettacolari e paesaggi mozzafiato.

Migliora il tuo inglese negli USA!Parti subito
Ricevi le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura nella newsletter GOIscriviti

Verifica il tuo livello di inglese in pochi minuti

Maggiori dettagli