Storie dalle nostre scuole internazionali

9 passi per inviare una domanda d’ammissione vincente per le università inglesi

Fare domanda di ammissione per l’università è uno dei momenti più difficili ed emozionanti nella vita di un liceale. Questo perché il processo non richiede solo la raccolta di alcuni documenti per farsi ammettere all’università, ma piuttosto di presentarsi nel miglior modo possibile e mettersi in mostra attraverso questi documenti. Nonostante ciò è abbastanza entusiasmante pianificare il proprio futuro, immaginare dove si andrà e come sarà la propria vita universitaria.

Personalmente fare domanda per l’università è stato il primo momento in cui mi sono sentita davvero responsabile del mio futuro, dovendo prendere decisioni che avrebbero avuto un impatto diretto sulla mia carriera. Avere tutta questa libertà di scegliere è stato liberatorio, ma allo stesso tempo molto stressante.

Quindi per semplificarti le cose, sono qui per condividere con te tutto quello che ho imparato negli ultimi mesi facendo domanda d’ammissione per le università inglesi. Anche se questi 9 punti non ti garantiranno con certezza di entrare nell’università dei tuoi sogni (i tuoi risultati accademici sono comunque il fattore più importanti per entrarci), ti aiuteranno comunque a migliorare la tua domanda d’ammissione!

Ricerca, ricerca e ancora ricerca

Non mi stancherò mai di ripetere quanto sia importante assicurarsi di fare domanda per università e facoltà che ti piacciano veramente. Consiglio di cominciare a informarti all’incirca un anno prima di fare domanda.

Puoi usare il search tool di UCAS come strumento di ricerca per trovare università che offrono il corso in cui vuoi entrare e leggere descrizioni dettagliate sull’offerta formativa, UCAS è il servizio incaricato della gestione delle domande di ammissione online  che devi assolutamente usare per inviare la tua application alle università inglesi, e ti consente di esprimere fino a 5 preferenze. Chiaramente è anche importante consultare il sito delle specifiche università a cui sei interessato e leggere tutte le informazioni che trovi lì. Inoltre il QS World University Rankings e il Times Higher Education ti potrebbero aiutare nella valutazione del corso che ti interessa, ma ricordati che queste classifiche sono soggettive e non ti dicono tutto della effettiva qualità del programma.

Non dimenticarti anche di controllare se devi pagare le tasse universitarie come studente locale o internazionale (gli studenti inglesi, dell’Unione Europea e di alcuni dei paesi della Comunità Economica Europea solitamente pagano le stesse tasse degli studenti locali, che generalmente sono la metà rispetto a quelle che devono pagare gli studenti internazionali).

Fatti delle domande

Questo in qualche modo è collegato al passaggio precedente: dopo che hai trovato alcune università a cui potresti fare domanda assicurati che combacino con le tue aspettative e che siano scelte realistiche per i tuoi risultati accademici.

Alcune domande che ti potresti fare a questo punto sono:

  • Quanto considero importante la reputazione dell’università?
  • I miei voti scolastici combaciano con quelli richiesti dall’università? Lo puoi scoprire nella sezione “requisiti d’ammissione” del sito dell’università.
  • Mi piacciono i corsi offerti? Scoprilo guardando il piano formativo della specifica facoltà.
  • Preferisco un’università col campus (in cui tutti gli edifici scolastici sono concentrati nello stesso luogo) o una città universitaria (in cui tutti gli edifici sono sparsi per la città)?
  • Mi piace la città dove si trova l’università?
  • Quanto costa vivere nelle città che sto considerando?

Sii preparato!

Questo non vale per tutte le facoltà, ma se stai facendo domanda per medicina, veterinaria, odontoiatria o per Oxford o Cambridge, dovresti preparati nel caso ti chiamassero per un colloquio. Da quello che mi hanno riferito alcuni amici che hanno affrontato il processo di selezione, è fondamentale essere capaci di rispondere alle domande in modo dettagliato e mostrare la propria passione per la materia. Per fare ciò comincia a leggere libri e/o riviste accademiche con largo anticipo. Puoi anche ascoltare podcast, guardare video e interviste agli esperti di quel campo (si trovano su Youtube) e mantenerti aggiornato sulle ultime notizie in quell’ambito.

Acquisisci esperienza nell’ambito in cui vuoi studiare

È caldamente raccomandato fare qualche esperienza lavorativa nell’area che ti interessa studiare, dal momento che ti darà più argomenti di cui parlare nella tua lettera di presentazione e potrai mostrare all’ufficio ammissioni quanto sei entusiasta e appassionato di quell’ambito. Laboratori e ricerche aiutano, ma un’esperienza pratica di almeno due settimane, come un tirocinio, corsi estivi o volontariato, ti danno quella marcia in più. Ricordati che deve essere correlato con quello che ti interessa studiare.

Visita le università

Dopo aver stilato una lista di università a cui sei interessato, è importante che tu visiti almeno alcune di queste per assicurarti che ti piacerebbe veramente studiare lì (non dimenticare che starai lì per almeno tre anni). Idealmente dovresti andare ad un Open Day prima di fare domanda perché si tratta dell’opportunità perfetta per conoscere il campus e parlare con studenti e membri del corpo docenti. Puoi anche registrarti per un tour del campus, fare una visita da solo o andare alle giornate riservate alle nuove matricole dopo aver ricevuto un’offerta d’ammissione.

Scrivi una lettera di presentazione interessante

Le università ricevono migliaia di domande d’ammissione ogni anno, quindi è importante scrivere una lettera di presentazione originale per spiccare tra tutti. Evita i clichés come “Da quando sono bambino…” o “Mi è sempre piaciuto…”.

Un altro consiglio è assicurarsi di non avere nessuna frase “inutile”. Piuttosto che elencare quello che hai fatto, aggiungi dettagli su progetti, esperienze lavorative o altre attività che hai svolto, indicando quali erano le tue responsabilità e cosa hai imparato. Anche frasi come “Sono uno che lavora sodo” non vanno bene, piuttosto fornisci prove concrete della tua etica professionale e lascia che siano loro a parlare per te invece che elogiarti da solo.

Altri consigli più ovvi sono: stai attento agli errori grammaticali e di battitura, evita di mentire e di copiare, e parla solo di ciò che è inerente a quello che vuoi studiare.

Fatti dare dei feedback

Mentre scrivi la tua lettera di presentazione assicurati di chiedere al consulente scolastico o a qualche insegnante di leggerla per darti consigli e correggertela.

Mi raccomando chiedi consigli durante la stesura della lettera e non solo quando hai una bozza completa, in modo da sapere fin da subito se sei sulla giusta strada. Così facendo non ti ritroverai a dover riscrivere l’intero documento una volta finito.

Assicurati anche di mostrarla a più di una persona così avrai diverse opinioni e sarai sicuro che non ci saranno errori di alcun tipo. Ma non chiedere consiglio a troppe persone, potrebbe risultare confusionario. Chiedi al massimo a 2-4 persone.

Fatti scrivere una lettera di referenze

Ciascun candidato ha bisogno di una lettera di referenze, che solitamente è scritta da un tutor, un consulente scolastico, un insegnante o dal preside. Il tuo referente deve essere qualcuno che ti conosce bene. A EF Academy Oxford ogni studente è assegnato ad un insegnante o ad un University Guidance Counselor che faccia da referente ed è fondamentale incontrarli regolarmente e parlare dei propri interessi o delle attività che dovrebbero essere incluse nella lettera di referenze.

Anche se i tuoi tutor faranno tutto il possibile per scrivere una lettera di referenze eccellente, non dimenticare di chiedere di fartela leggere prima che venga spedita, dal momento che avranno molteplici lettere da scrivere e potrebbe capitare che facciano qualche errore.

Invia tutto!!!

Dopo che hai scelto le università, hai riportato i tuoi predicted grades, hai un’ottima lettera di presentazione e una lettera di referenze, sei pronto per inviare la tua domanda!

Non dimenticare di far rivedere al tuo Guidance Counselor la tua domanda su UCAS prima di spedirla, in modo che possa controllare la presenza di eventuali errori. Ricordati che il termine ultimo per inviare la domanda di ammissione per medicina, veterinaria, odontoiatria e per Oxford e Cambridge è il 15 ottobre, invece per tutte le altre è il 15 gennaio!

In bocca al lupo a tutti!


Scritto da Ana Luiza

Condividi questo articolo