Storie dalle nostre scuole internazionali

Carica di energia dal Dr. Lewney, “the Rock Doctor”, e da Simon Singh

Il campus di Warwick ci ha dato il benvenuto mentre scendevamo dall’autobus e il vento gelido ha spazzato via con se ogni ombra di sonnolenza che ci aveva lasciato il breve pisolino in bus. Warwick University è essenzialmente un’istituzione educativa (tra le 10 migliori del Regno Unito), ma comunque il posto è pieno di attività ed energia, di scalpore. Solo dopo abbiamo scoperto che non è solo un’istituzione educativa ma che ha la sua propria cittadina di più o meno 35.000 persone. Gli studenti sono i cittadini, negozi e bar adornano il campus e i bus vengono e vanno con la rapidità che ci si aspetterebbe da un piccolo paese.

Per la nostra conferenza, ci siamo fatti strada verso un gigantesto auditorium, che poteva ospirate sicuramente diverse centinaia di persone, se non un migliaio e passa. Il primo oratore era il Dr. Lewney: l’eccentrico professore non aveva in mano il classico mucchio di fogli e la penna, come ci si aspetterebbe da un professore, ma una chitarra elettrica, completa di fiamme dipinte sul corpo. Dopo essere stati sorpresi con una versione rivisitata di “Bohemian Rhapsody” (del gruppo rock i Queen) con un testo pieno di matematica e di fisica, Dr Lewney ha cominciato il suo discorso su come la matematica non sia solo importante per come sappiamo che funziona.  E’ silenziosamente onnipresente e bisogna solo curiosare nelle vicinanze per vedere come la matematica governi la vita.

Ha iniziato mostrandoci come la rete di dati 3G funziona: 8 segnali differenti con diverse lunghezze d’onda tradotti come una serie di uno e zero raggruppati a tre che emessi rapidamente trasmettono i dati dal network nei nostri telefoni cellulari.  Ha sfidato il pubblico a pensare a cosa succederebbe se avessimo più segnali e come l’inclusione della matematica potrebbere influire sulla rete dati 3G. Alcune voci hanno osato con la rete dati 4G e quindi lui ha cominciato a spiegarla: 64 segnali anzichè 8, e al posto di essere una linea di dati, questo network è tracciato contro un piano cartesiano e i vettori tra i punti trasportano dati extra.  Poi è passato dal network di dati ad un argomento più tangibile anche se comunque astratto: la crescita dei batteri. Il Rock Doctor, come gli piace essere chiamato, ci ha mostrato attraverso una serie di trasformazioni animate di macchie scure e quadrati neri come una volta manipolate con certe equazioni, venisse mimata la maniera in cui i batteri appaiono in un vetrino.

Lo scrittore scientifico  Simon Singh ha parlato dell’Ultimo Teorma di Fermat, e il significato che ha tra i matematici. Simon Singh ha descrito l’abitudine di Fermat di porre nuove sfide alla matematica, ma al posto di provarle utilizzava scuse come “i libri non hanno più spazio” e “devo nutrire il mio gatto”. Tuttavia uno dei problemi risaltava tra il tomo di problemi matematici.  La questione numero 8 diceva semplicemnete “Per valori di N maggiori di 2, non ci sono soluzioni per l’equazione   a2 + b2 = c2 “.  Questo apparentemente semplice problema ha continuato a confondere e turbare i matematici per trecento anni, finchè Andrew Wiles non ha pubblicato la sua dimostrazione del teorema nel 1995.

Queste sono solo due delle più emozionanti conferenze di quella giornata. Gli speaker erano persone brillanti, ognuno dei quali ha dedicato la propria vita alla matematica in un modo o nell’altro. Abbiamo lasciato l’auditorium con il cuore pieno di meraviglia e con un insight su come la matematica davvero pervada ogni aspetto della vita.  Soprattutto, la visita a Warwick ci ha dato un breve assaggio di come sia il campus e della conoscenza che possiamo trarne.

Scritto da Muhammad Ammar Sadid Bin Md Rashid, attualmente studente della EF Academy Oxford al primo anno di IB.


In una sfida con alcuni dei migliori team de Regno Unito, la squadra EF Academy Oxford Senior Mathematichs Challenge Team si è recentemente piazzata quinta su 24 scuole in Oxfordshire, Berkshire, e Buckinghamshire. Il Team era formato dagli studenti del secondo anno Tung Ho (Leon) Lau e Iulia Bock,  e dagli studenti del primo anno Yu-Yuan Huang e Yu-Chun Huang. In più, Yu-Yuan, Tung Ho (Leon) e Mattia Marrazzo sono stati premiati con un oro e sono stati rimandati al Senior Kangaroo a Dicembre.

Condividi questo articolo