Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

Mondiali 2018: 7 cose da sapere sulla Germania

Mondiali 2018: 7 cose da sapere sulla Germania

Per seguire al meglio i Mondiali e non rischiare di essere presi in giro dagli amici fanatici del pallone o dallo zio che sa tutto di questo gioco, nelle prossime settimane vi forniremo tutte le informazioni basilari sul “gioco più bello del mondo”. Vi parleremo delle squadre più amate (e probabili vincitrici del Mondiale) così potrete avere un’idea generale della storia, dei giocatori e dei cori da stadio che fanno battere il cuore di di questi Paesi. Iniziamo con la Germania.

Ha vinto 3 volte la Coppa del Mondo, nel 1954,1974 e 1990, ma è passato quasi un quarto di secolo da quell’ultima finale in cui la Germania sconfisse l’Argentina in una partita all’ultimo respiro. Quest’anno l’interesse intorno a questa squadra è grande per cui eccovi alcune informazioni essenziali sulla nazionale teutonica, insieme ad un corso concentrato sulla terminologia del Fußball (calcioin tedesco).

1. LE STAR

Mats Hummels – Position: Defender, Team: Bayern Munich

Toni Kroos – Position: Midfielder, Team: Real Madrid

Sami Khedira – Position: Midfielder, Team: Juventus Turin

Joshua Kimmich – Position: defense, Team: Bayern Munich

Jérôme Boateng – Position: defense, Team: Bayern Munich

Manuel Neuer – Position: Goalkeeper, Team: Bayern Munich

2. “JOGI”, L’ALLENATORE & LA SUA INCREDIBILE CHIOMA

Joachim Löws (soprannominato “Jogi”) allena la nazionale tedesca dal 2006 ed è famoso per i suoi vestiti eleganti, oltre che per la sua incredibile capigliatura. Per vederlo, cercatelo su Google.

3. CALCIO “AUF DEUTSCH”

Ecco alcuni termini calcistici in tedesco che dovete conoscere, soprattutto se guarderete una partita insieme ai tifosi della Germania:

Tor – goal

Abseits – fuori gioco

Mittelfeld – centrocampo

Stürmer – attaccante

Abwehr – difesa

Kapitän – capitano

Schiedsrichter – arbitro

Elfmeterschießen – calcio di punizione

Verlängerung – tempo supplementare

Freistoß – calcio di rigore

Ecke – angolo

4. LE PARTITE SI GUARDANO IN LUOGHI PUBBLICI

In occasione di importanti eventi calcistici e finali di campionato, ogni singolo bar, ristorante e birreria in Germania allestisce schermi per seguire le partite; qui cisi riunisce tutti, compreso nonne e bambini, per supportare insieme la propria squadra. Inoltre a Berlino, presso la Porta di Brandeburgo, e a Monaco, su Leopoldstrasse, ci sono i cosidetti “fan miles”, raduni dove fino ad un milione di tifosi vestiti di nero, rosso e oro (i colori della Germania!) si danno appuntamento di fronte a maxi schermi per guardare insieme le partite più importanti.

5. E’ TUTTA UNA QUESTIONE DI CORI

“Ole, Ole, Ole, Super Deutschland, Ole”. Questa è la versione tedesca del coro internazionale “Ole, Ole, Ole, We Are The Champions, Ole”

“Dschland, Dschland”. Significa: Germania, Germania” e siccome “Deutschland” è troppo lungo, lo abbiamo abbreviato e diciamo solo “Dschland”

“So sehen Sieger aus, shalalalala“. Questo coro è usato quando la squadra sta vincendo. Significa: “Questi sono i campioni, shalalalala”

Einer geht noch, einer geht noch rein“. Usato quando la squadra sta segnando molti goal. Significa: “Un altro gol è ancora possibile”.

Per altri cori, potete dare un’occhiata alla nostra campagna #languageoffootball campaign

6. I TEDESCHI AMANO I LORO CORI DA STADIO

Sportfreunde Stiller:’54, ’74, ’90, 2010

Herbert Grönemeyer: Zeit, dass sich was dreht

Xavier Naidoo:Dieser Weg (Notizia curiosa: questa canzone è diventata un coro da stadio perchè i giocatori tedeschi stavano ascoltando questa canzone prima di lasciare gli spogliatoi durante l’ultimo Campionato del Mondo).

Sasha:This is my time

7. …E FESTEGGIANO CON FIUMI DI BIRRA

In Germania le vittorie nel calcio non si festeggiano con champagne, ma con fiumi di birra preferibilmente in grande boccali.
Quest’anno la Germania è nel gruppo G, insieme a Portogallo, USA e Ghana. La prima partita sarà contro il Portogallo il 16 giugno alle 18. Preparatevi!
Image by Jeremy, Flickr / Creative Commons

Cultura tedescaScopri di più

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal