Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

Oltre al ponte di Brooklin: 10 gemme nascoste a New York

Oltre al ponte di Brooklin: 10 gemme nascoste a New York

I turisti si riversano in massa a New York e soprattutto nei pressi dei monumenti più famosi, come il Ponte di Brooklin. Le gallerie d’arte, i musei storici e i celebri spettacoli di Broadway soddisfano i più affamati di cultura, gli enormi centri commerciali stuzzicano chi non può fare a meno dello shopping, e i ristoranti saziano i buongustai che inseguono per il mondo la buona cucina. Ma la vita nella Grande Mela è ben più profonda rispetto alle attrazioni per i turisti e i monumenti più famosi. Impara a conoscere la vera New York con la nostra pratica guida, che ti farà scoprire dieci gemme nascoste nella città, raccomandate dagli abitanti locali, come sempre i più aggiornati.

1. Museo del gelato

In una città piena di musei famosi, ce n’è uno che è ancora in disparte dalle rotte dei turisti, ed è sicuramente il più gustoso della città. Il Museo del Gelato, un vero e proprio paradiso per gli amanti dei dolci, offre una piacevole esperienza interattiva, tutta da gustare. Passa il pomeriggio a fare un bagno in un fiume di goccioline, ad attraversare la stanza del cioccolato e ad assaporare un’enorme coppa di gelato. Il museo apre in una location diversa ogni estate, in stile pop-up, e, grazie alla sua newsletter, sarai il primo a sapere dove.

2. Una foresta tropicale nascosta

Da Central Park al New York Botanical Garden e tutti i piccoli parchi pubblici che si snodano fra i due, è facile imboccare un sentiero che ti porti all’aria aperta quando sei stanco della solita giungla urbana. Trovare un posticino tutto per te è più difficile, ma nascosta nel cuore di palazzi e uffici di Midtown Manhattan c’è una foresta tropicale. Ampie finestre a vetro funzionano come una serra, grazie ad un sistema che condensa l’acqua piovana in vapore e crea un mini-ecosistema umido, mantenendo verde e lussureggiante la vegetazione presente.

3. Le torte e i pancake di Bubby

A Lower Manhattan, il menù al simpatico ristorantino di Bubby rende omaggio a tutto quanto è tipicamente americano. Gli abitanti di Tribecca raccomandano i James Beard pancakes (ricoperti di banane caramellate e noci tostate) o i pancakes ai mirtilli e lievito naturale, ma brunch, pranzo e cena sono sfiziosi allo stesso modo. Fermati ad ogni momento per un hamburger, una fetta calda di torta appena sfornata o perfino un cocktail. Prima di uscire, scatta una foto-ricordo nella cabina per fototessere al piano interrato.

4. Explorer’s club headquarters

Accontenta il tuo spirito di globetrotter prendendo una pausa nel più intimo e meno conosciuto Explorer’s Club Headquarter nell’Upper East Side. Fondato nel 1904, il club permetteva ad esploratori e avventurieri nel mondo di condividere i racconti delle proprie spedizioni e le conseguenti scoperte scientifiche. I quattro piani della sede centrale (una casa di città riccamente decorata) sono pieni di tesori e manufatti portati dai viandanti, di ritorno dai loro viaggi ai quattro angoli del globo. Attenzione: questa gemma nascosta dal sapore epico provoca l’irrefrenabile desiderio di mettersi subito in viaggio.

5. Please don’t tell… c’è un bar segreto!

I bar nascosti fecero la loro comparsa durante l’epoca del Proibizionismo e ora, sebbene non ci sia più nulla da nascondere, stanno tornando di moda. Tra la 1st Ave e Avenue A, l’entrata del bar Please Don’t Tell non viene per nulla notata dall’occhio dei passanti. Solo coloro “che sanno” fanno un passo verso una cabina telefonica, sollevano la cornetta e lasciano squillare una volta. Se si ottiene il permesso di entrare, una porta si apre nel muro e si viene accompagnato in un bar dall’atmosfera intima, per una serata a base di cocktails di classe, cibo ottimo e, soprattutto, una sorprendente riservatezza.

6. Burger joint al parker meridian hotel

Hamburger, hamburger dappertutto. Se non è difficile riempirti la bocca di succulente polpette di manzo a New York City, è però raro trovare un posto meno turistico per farlo in tutta tranquillità. Allora cosa ne dici di un chiosco di hamburger nascosto (letteralmente una gemma nascosta) dietro una tenda, nella hall di un’insospettabile hotel? Fatti guidare dal tuo fiuto fino a Le Parker Meridian Hotel di Midtown per un menù che serve quasi esclusivamente hamburger e cheeseburger, prima che in troppi si mettano alla ricerca del Burger Joint.

7. Shopping al brooklin night bazaar

Un suggerimento degli abitanti locali recita che, quando arriva l’ora di fissare una giornata di shopping, devi assolutamente evitare la folla e sperimentare l’autentica New York, approfittando del Brooklin Night Bazaar sulla 5th Avenue. Indipendente – le merci sono in saldo in un magazzino alla moda ogni venerdì e sabato sera – ma non solo. Agli acquisti di souvenir, puoi aggiungere il karaoke, il pingpong, la musica dal vivo e deliziosi spuntini preparati da rivenditori locali.

8. Visita il muro di Berlino

Davvero! Quando il muro di Berlino fu demolito nel 1989, alcune porzioni decorate con stampe e graffiti furono conservate, fra le quali cinque che sono sparse in giro per New York. Una è in mostra nella hall di un palazzo adibito ad uffici in Madison Avenue, una alla Kowsky Plaza a Battery Park, una nei giardini del palazzo delle Nazioni Unite, una è incorporata al suolo del Museo dell’Intrepid Sea Air&Space e una al Museo Ripley’s Believe it or Not di Times Square. Combina la storia contemporanea con un insolito tour della città ed esplora New York trovandole tutte in un giorno.

9. Cilantro: Ristorante messicano

Sicuramente uno dei posti migliori in città per una (o più) fajita fresca, Cilantro è un piccolo e autentico ristorante messicano di Upper East Side, conosciuto e frequentato da coloro che amano la sua atmosfera amichevole e le sue fajitas di pollo grigliato che fanno venire l’acquolina in bocca. Lasciati alle spalle le strade rumorose per varcare la soglia di un’oasi libera da turisti, dall’interno accogliente con tanto di tavoli e sedie in legno, un soffitto con travi a vista e perfino un sacco di salsa e patatine extra.

10. Un luogo segreto per il tramonto

Ogni sera centinaia di turisti scalano l’Empire State Building per scattare la foto prova del loro soggiorno, con un inconfondibile, impressionante panorama di New York vista dall’alto. Ma quando si tratta di trovare luoghi interessanti da postare su Instagram, è meglio fidarsi dei locali e trovare i migliori panorami sulla città. Al tramonto, recati in cima al Sunset Park (non a caso chiamato così) per una vista mozzafiato dello spettacolare skyline di Manhattan. Potrai ammirarlo in tutto il suo splendore solo guardandolo dalla giusta distanza!

Studia inglese a New YorkMaggiori informazioni

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Viaggi