Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

PREPARARE LE VALIGIE DA VERI VIAGGIATORI

PREPARARE LE VALIGIE DA VERI VIAGGIATORI

Sia che siate i tipi che preparano le valigie con settimane di anticipo, o che il vostro rituale pre-partenza preveda di gettare magliette spiegazzate in una borsa, fare le valigie in modo corretto è fondamentale per essere pronti a qualunque evenienza il vostro viaggio potrebbe riservarvi.

Okay, ci siamo passati tutti; finalmente giunti nella camera d’albergo dopo un lungo viaggio iniziate a disfare le valigie, per scoprire che qualcosa non ha fatto il viaggio con voi. Ma non vi capiterà mai più di dovervi far bastare un unico paio di biancheria intima per un intero weekend fuori, non con questa lista di cose da fare per preparare le valigie. Vi insegneremo a preparare le valigie come dei professionisti, per qualunque tipo di viaggio

WEEKEND FUORI CITTÀ

Una breve vacanza è sufficiente, ma non limitatevi a buttare cose in valigia in modo caotico. Se viaggiate sul trasporto pubblico, mettete i vostri effetti personali in una tasca interna ben chiusa (o in una borsa più piccola), per evitare l’imbarazzo legato alla biancheria intima che fa capolino mentre frugate nel borsone in cerca del biglietto. Limitatevi a due sole paia di scarpe: delle comode scarpe sportive per esplorare ed un paio più elegante per andare a cena fuori o a ballare. Scegliete per tempo cosa indosserete durante tutto il weekend, così non sprecherete spazio con cambi inutili. Adottate la regola del “Se non vi SERVE, non SI PORTA”.

Se prendete un aereo, preparatevi con intelligenza e potrete partire con il solo bagaglio a mano
, risparmiando soldi e saltando le code per i bagagli in aeroporto. Controllate le limitazioni per il bagaglio a mano previste dalla vostra compagnia ed assicuratevi che tutti i cosmetici o accessori per la toilette siano in carine versioni “mini” ed in una busta di plastica chiusa per i controlli di sicurezza.

WEEKEND LUNGO IN CAMPAGNA

Tutti abbiamo bisogno di una fuga in campagna, una volta ogni tanto: si dice che l’aria fresca faccia bene. Ma con la pausa dalla caotica vita quotidiana ci vuole anche qualche consiglio pratico su come preparare le valigie. Gli stivali o gli stivali di gomma (o delle vecchie scarpe da ginnastica, piuttosto che niente) sono essenziali. Avrete bisogno di scarpe robuste ed impermeabili per camminare fino alla cima delle colline e godervi il panorama migliore per il vostro account Instagram.

Assicuratevi di portare con voi uno (o due) paia di jeans scuri, sono la soluzione migliore contro tutto il fango che probabilmente incontrerete. Una felpa o un caldo maglionediventeranno i vostri nuovi migliori amici per le serate, trascorse nel modo migliore rannicchiati vicino al fuoco o seduti intorno ad un falò con gli amici. Durante le vostre avventure diurne, mettete in un piccolo zaino un impermeabile leggero, gli occhiali da sole e tante bottiglie d’acqua, e comprate una batteria esterna per mantenere il vostro smartphone carico nel caso in cui vi perdiate o troviate un punto perfetto per scattare una foto.

VIAGGIO DI DUE SETTIMANE AI CARAIBI

Mettete da parte quelle felpe: state andando in uno dei luoghi più soleggiati della Terra! Ma nonostante questo, assicuratevi di portare con voi almeno un lungo maglione; anche se ogni sera della vostra vacanza si manterrà mite e senza pioggia, sarà uno shock quando tornerete a casa e il vostro abbinamento “maglietta e infradito” non sarà più molto adatto. Inoltre le zanzare andranno in brodo di giuggiole con voi, se non vi coprite al tramonto.

Questo viaggio di due settimane ruota attorno alla lettera “S”: Il mar dei Caraibi, “Caribbean Sea”, la sabbia e la luce del sole, “Sunshine”, diventano nella lingua del saper fare le valigie, costume da bagno (swimwear), pantaloncini (“shorts”), occhiali da sole (“sunglasses”) e crema solare (“suncream”). Portate costumi diversi per essere sempre bellissimi (ed evitare il segno netto dell’abbronzatura) e la crema solare a protezione 30, per evitare le scottature. Qui vivrete con magliette, canotte, pantaloncini, gonne ed infradito, se mai indosserete delle calzature. Portate cose larghe e comode, altrimenti nel calore delle ore centrali della giornata capirete il significato della parola “appiccicoso” e se sarete tentati di provare e godervi un cappello di paglia, questo è il luogo per farlo. Una borsa da spiaggia, un telo ed un buon libro sono tutto ciò di cui avete bisogno per le oziose giornate sulla spiaggia, ma ricordate che se alloggiate in un hotel chic, non avrete bisogno di portare il vostro telo.

UN ANNO SABBATICO IN ASIA

Per trascorrere fino a 12 mesi esplorando uno dei Paesi più popolari come meta per un anno sabbatico, il bagaglio può essere solo di un tipo: uno zaino. Procuratevi uno zaino di qualità, con spalline imbottite (mi ringrazierete più avanti) e pianificate cosa portare con largo anticipo. Dato che trasporterete tutto quello che porterete con voi sulla vostra schiena, concentratevi davvero solo sulle cose essenziali e siate estremamente parsimoniosi con i vestiti che porterete con voi. Inoltre, con i souvenir a buon prezzo e i mercatini di ogni città, vorrete avere dello spazio libero per portare indietro qualche oggetto.

Non dimenticate di portare con voi una seconda borsa da usare durante il giorno e in cui tenere gli oggetti di valore. Uno zaino più piccolo, con una tasca interna chiusa terrà lontane le mani lunghe dai preziosi passaporto e biglietti di viaggio. Sul tema della sicurezza, lucchetti e fascette sono comodi per evitare che qualcuno apra il vostro bagaglio mentre usate mezzi di trasporto convenienti e popolari come i battelli e gli autobus.

Una pratica nota sanitaria: carta igienica, gel antibatterico per le mani o delle salviettine ed una scorta di medicine per regolare le funzioni del corpo sono essenziali come gli occhiali da sole e la crema solare. Non c’è bisogno che vi spieghi il motivo.

UN ANNO DI STUDIO ALL’ESTERO

Una parte del saper fare bene le valigie consiste nel prevedere di cosa avrete bisogno ed essere pronti proprio a tutto. Quando si tratta di trasferirsi all’estero per un intero anno, è estremamente facile riempire una valigia dopo l’altra di vestiti, ma chi tra noi è esperto nell’arte del preparare le valigie sa che nella maggior parte dei viaggi, anche quelli lunghi, “less is more”, cioè meno si ha e meglio è. Portate dei cambi per ogni stagione, ma lasciate dello spazio per riempire il vostro guardaroba mentre siete via. A meno che vi stiate trasferendo sull’Himlaya, nella vostra nuova patria troverete dei negozi, quindi non avrete bisogno di ogni singola maglietta che avete.

Non dimenticate di mettere in valigia qualche oggetto familiare, per aiutarvi ad ambientarvi, come le lenzuola o qualche foto. Con un discreto bagaglio al seguito, avrete bisogno di una valigia grande, resistente e con le ruote, per spostarla facilmente tra aeroporti e Paesi e tenendo al sicuro i vostri beni materiali: non è il caso di optare per uno zaino.

BONUS: VOLO SU LUNGA DISTANZA

Tutti sanno che un libro interessante, qualche rivista, una borsa piena di snack ed un iPhone con tutte le canzoni del momento sono elementi essenziali da portare con sé quando si vola (non dimenticate di scaricare la vostra playlist preferita da Spotify per poterla ascoltare anche offline!). Ma quando si tratta di affrontare un volo di undici ore su un aereo a lunga percorrenza, la questione si fa più ampia.

Procuratevi delle cuffie anti-rumore. Questo vi permetterà di ignorare beatamente i bambini che piangono o le russate sonore del vostro vicino di posto e la vostra musica non disturberà nessun altro. Portate con voi un cuscino per il collo per aiutarvi a dormire qualche ora, dopo che avrete esaurito ogni forma di intrattenimento in volo.
Portate una maschera per gli occhi, anche se è un volo diurno. In aggiunta ai vostri effetti personali, fate spazio nel vostro bagaglio a mano per un paio extra di vestiti di cambio (inclusa la biancheria). Se la vostra valigia viene smarrita, riuscirete a cavarvela per qualche giorno.

Corsi di linguaMaggiori informazioni

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Viaggi