Storie dalle nostre scuole internazionali

EF Academy New York vittoriosa nel match contro la French American School

Proprio come in ogni altra partira, la squadra dell’università arrivò tardi al bus, anche se questa volta a doversi occupare della caraffa dell’acqua erano due matricole . FOCUS era la parola d’ordine data prima di partire per la quarta partita della stagione. Era un luminoso pomeriggio soleggiato, nel bus faceva caldo e le nuvole si stavano addensando lentamento su Mamaroneck, NY.  Mentre il nostro bus si stava avvicinando alla scuola, la situazione sembrava strana: l’unico campo lì era un campo costruito per i bambini, per permettergli di giocare partite di calcio unilaterali. (La cosa divertente del non trovare il campo della  French-American School of New York è che nemmeno per la partita di andata loro riuscirono a trovare il campo giusto della EF Academy, ma una volta che ci riuscirono ci batterono con un bel 3-0.)

Dopo aver guidato su e giù per la East Boston Port Road, la nostra squadra decise di parcheggiare sulla strada, vicino ad un parco, sperando di riuscire a  distrarci un po’ dal fatto di non riuscire a trovare il campo mentre il coach Rojo andava a controllare se la squadra che si stava scaldando era quella del nostri avversari. Erano le 16:15, un quarto d’ora prima del fischio d’inizio e la nostra squadra aveva appena attraversato il campo per raggiungere la nostra panchina. Gli arbitri erano presenti anche se erano rimasti in macchina poichè avevano l’impressione che avremmo dato forfait. Le maglie erano pronte per i 15 giocatori scelti per il match. I due Senior Captains, Jeff Chimuco e Torkel Mellin-Olsen, si fecero avanti per raggiungere il centro campo insieme agli arbitri per lanciare la monetina.  La partita cominciò e 25 secondi dopo, dopo 4 passaggi, la palla si stava dirigendo verso un fuori gioco per la EF Academy. Tae Gyeong Kim, uno studente di terza superiore, tirò la palla al suo compagno Taehyeon Lee, Tae, uno studente del secondo anno, e nel giro di 32 secondi EF Academy era in vantaggio per 1-0.  Verso la metà del gioco, dopo un continuo attacco agli avversari con fantastici giochi di piede vicino alla linea di porta, Mamadou Falilou Fall Gueye, subì un infortunio alla caviglia ma riuscì a tornare immediatamente in gioco.

Tutta la partità fu brutale, con ammonizioni a Marcelo Guth Natividade, Ole Lund, and Teodor Tasbac.  A metà del secondo tempo, il nostro centale destro, Aaron Kaltenmaier,  fu coinvolto in un corpo a corpo prima di essere costretto ad abbandonare definitivamente il gioco per un colpo appena sotto la caviglia.   Ancor prima di rendercene conto, l’arbitro fischiò il termine della partita e la EF Academy era sopra di un goal.

Condividi questo articolo