Storie dalle nostre scuole internazionali

Genitori Coraggiosi – Olivia Niolu e Fabrizio Vincis, genitori di Francesca Vincis

Abbiamo intervistato Olivia Niolu e Fabrizio Vincis – i genitori di Francesca Vincis, studentessa al primo anno di IB Diploma a EF Academy Torbay – in merito alla loro esperienza da “genitori coraggiosi” a EF Academy e ci hanno raccontato come ci si sente a vedere la propria figlia crescere lontano da casa.

Come avete conosciuto EF Academy?

Conoscevamo EF per i viaggi studio all’estero, ma non sapevamo dell’esistenza di EF Academy. È stata la mamma di un ex compagno di scuola di Francesca a farci conoscere questa realtà.

Come è nato il desiderio di fare il liceo all’estero? È un desiderio nato da vostra figlia oppure da voi genitori?

Credo che questa idea fosse già presente in noi genitori da sempre, infatti abbiamo iscritto Francesca ad una scuola materna inglese ed una scuola elementare bilingue. Ma Francesca ha espresso la volontà di studiare all’estero fin da subito.

Cosa vi ha convinto definitivamente che questo fosse il percorso adatto a vostra figlia?

Valutando il programma di studi IB siamo rimasti piacevolmente colpiti e questo ci ha convinto che potesse essere il percorso più adatto alla personalità di nostra figlia.

Quali erano le paure che sentivate?

Sembrerà strano ma più che paura c’era tanto entusiasmo. A parte la paura iniziale del distacco, eravamo e siamo tutt’ora sereni della scelta.

Quali sono le difficoltà che avete trovato lungo il percorso? Come le avete affrontate?

Grazie al prezioso aiuto di tutto lo staff di EF Academy non ci sono state grandi difficoltà.

Come avete visto cambiare Francesca dopo l’inizio del percorso in EF Academy?

Il principale cambiamento lo vediamo nel modo in cui affronta le problematiche pratiche della vita di tutti i giorni.

Molti genitori pensano che i loro figli non siano pronti ad imbarcarsi in un’esperienza del genere e rifiutano quindi di prenderla in considerazione anche per paura di perdere troppo presto il legame con i loro ragazzi. Cosa direste loro?

I ragazzi sono assolutamente capaci di fare qualsiasi cosa. Bisogna solo permettere loro di volare.

Cosa pensate che differenzi EF Academy da una qualsiasi altra scuola?

Dai racconti di nostra figlia, la grande differenza fra la scuola italiana ed EF Academy è il rapporto con gli insegnanti. Per noi, cresciuti in una scuola tradizionale, è anche difficile da capire. Non è un insegnante e la sua cattedra e gli alunni di fronte che si devono limitare ad ascoltare, ma sono due persone sullo stesso piano, l’una di fronte all’altra che dialogano.

Come pensate che vostra figlia possa beneficiare da un’esperienza come quella offerta da EF Academy?

A parte il discorso didattico, che sicuramente le permetterà di scegliere il percorso universitario più adatto alle sue potenzialità, la cosa più importante che Francesca imparerà in questi due anni sarà quella di convivere con persone che provengono da tutto il mondo.

 

Scritto da Olivia Niolu e Fabrizio Vincis, mamma e papà di Francesca Vincis, studentessa al primo anno di IB Diploma presso EF Academy Torbay.

Condividi questo articolo