Storie dalle nostre scuole internazionali

Independence Day: ecco come gli americani festeggiano il 4 luglio

Il 4 luglio è senza dubbio la festa preferita dagli americani! Il giorno commemora la Dichiarazione di Indipendenza che avvenne nel 1776 quando gli Stati Uniti ottennero l’indipendenza dalla Gran Bretagna. Fino a quel momento infatti, il territorio statunitense era di fatto parte dell’Inghilterra, e le 13 colonie (antenate degli attuali Stati) erano conosciute come “l’America britannica”.

Visto che si festeggia il giorno in cui gli Stati Uniti sono diventati un paese indipendente, è logico che la giornata sia piena di felicità e divertimento. Una delle celebrazioni più colorate e interessanti dell’anno, è il momento di riunirsi con gli amici, gustare i propri cibi estivi preferiti, ascoltare musica e divertirsi.

ROSSO, BIANCO E BLU

La giornata è assolutamente informale, ma c’è un codice di abbigliamento importante che tutti devono rispettare: si è praticamente obbligati a indossare il rosso, il bianco e il blu, colori che si sposano bene tra di loro ma che soprattutto sono i colori nazionali! Il rosso rappresenta la forza e il coraggio, il bianco simboleggia la purezza e l’innocenza, e il blu ricorda i valori di perseveranza e giustizia.

PARATE E FESTE DI QUARTIERE

Il 4 luglio è un giorno per socializzare e si organizzano parate, feste cittadine e feste di quartiere che si svolgono in quasi tutte le città degli Stati Uniti. I festeggiamenti più grandi sono in città come Washington D.C., anche se quelli più imperdibili hanno luogo a Philadelphia! Dato che proprio a Philadelphia è stata firmata la Dichiarazione d’Indipendenza, la città sente il dovere di essere all’altezza di questo avvenimento, ed è per questo motivo che qui le celebrazioni vengono fatte davvero in grande. Philly ospita un block party chiamato “Party on the Parkway”, si tratta di un’intera area della città isolata dal traffico per offrire spettacoli, giochi, food trucks e attività per tutta la famiglia.

CONCERTI ALL’APERTO E SPETTACOLI

I concerti sono un ottimo modo per trascorrere la giornata: la maggior parte delle città ospita concerti o spettacoli nei parchi. A New York c’è il “Central Park SummerStage”, un festival che offre concerti gratuiti e nel quale vengono proiettati fantastici film all’aperto, mentre in tutta la città si svolgono svariati spettacoli teatrali. È il posto perfetto per sdraiarsi su una coperta, rilassarsi durante un film e poi restare a guardare i fuochi d’artificio.

AMICI E FAMILIARI

Il 4 luglio è una giornata in cui stare all’aperto, andare in giro e divertirsi, e ovviamente passare del tempo con le persone a cui tieni: che tu decida di stare con i parenti o con gli amici, questo è un grande giorno per trascorrere del tempo in compagnia. In alcune parti del paese, le famiglie approfittano di questa occasione per affittare una casa sulla spiaggia e godersi una vacanza insieme, altri invece si riuniscono con i coinquilini e gli amici ed esplorano gli eventi in giro per la città. Comunque si decida di trascorrere la giornata, ciò che la rende speciale è passarla con qualcuno al tuo fianco.

FUOCHI D’ARTIFICIO

L’Independence Day non è completo senza un grandissimo spettacolo pirotecnico. Che sia in una città più piccola o in una grande area metropolitana, quasi ogni contea ospita uno spettacolo di fuochi d’artificio. Due delle celebrazioni preferite sulla costa occidentale sono l’AmeriFest al Rose Bowl di Pasadena o il “Fireworks Spectacular” all’Hollywood Bowl. Sulla costa orientale invece, viene organizzato un grande spettacolo a Philadelphia sopra il Philadelphia Museum of Art sulla Benjamin Franklin Parkway. Ma il più grande spettacolo pirotecnico del paese è il quello di Macy’s a New York: i fuochi d’artificio vengono lanciati dalle barche sull’East River. Lo spettacolo è mozzafiato e si può ammirare al meglio dai rooftop di Manhattan.


Vuoi sperimentare la cultura americana? Nelle scuole internazionali EF Academy puoi trasformare la tua esperienza di scuola superiore studiando all’estero.

Vuoi fare un’esperienza di studio negli USA? Scopri di più!

Condividi questo articolo