Storie dalle nostre scuole internazionali

La letteratura del liceo che ci ha insegnato lezioni importanti

So che potrebbe non sembrarti così, specialmente in un’interminabile mattinata del lunedì durante la lezione di lettura inglese, ma i libri che studiamo al liceo hanno davvero tanto da insegnarci. C’è una ragione precisa se li troviamo nei programmi di letteratura e i protagonisti, anche se risalenti ad epoche passate, hanno qualcosa di significativo da dirci.

Per celebrare la Giornata Mondiale del Racconto vi proponiamo quattro tra le migliori lezioni che la letteratura del liceo ha da trasmettere.

Frankenstein – Mary Shelley

Ma chi è il mostro? Se ti è stata assegnata questa lettura sarai probabilmente al corrente del fatto che “Frankenstein” è lo scienziato impazzito che l’ha creato e non il mostro stesso. Il Dr. Frankenstein è anche, discutibilmente, il “vero mostro”. Le sue ossessioni, i suoi segreti e il suo egoismo lo alienano dalla società. E’ l’isolamento emotivo che lo porta ad incattivirsi. Anche se brutto e terrificante, c’è più nel mostro di quanto ci si aspetti fermandosi alle apparenze. E’ proprio quì l’insegnamento: anche quando le cose ci spaventano perchè sembrano diverse ed incomprensibili, è importante essere sempre gentili e pesare accuratamente le nostre opinioni. Non tutto è come sembra.

Il giovane Holden– J.D. Salinger

Holden Caulfield incarna lo stereotipo del classico adolescente dal pessimo carattere. Convinto che tutti gli adulti siano disonesti impostori, si taglia fuori dal mondo sicuro di stare meglio da solo. Usa ogni possibile scusa per ritirarsi sempre più nel suo cinico isolamento e, così facendo, mostra profonda immaturità e paura di crescere. Andando avanti nella lettura e osservando l’interazione con gli altri personaggi, è sempre più evidente la superficialità della convinzione di Holden. E’ sicuro di saper tutto ma non è capace di comprendere totalmente il mondo che lo circonda. Questo libro vuole insegnarci ad apprezzare ciò che possiamo apprendere dal contesto attorno a noi, ad essere meno critici e a ricordarci che la strada da percorrere prima di saper tutto è lunga (e quasi certamente interminabile!).

Romeo e Giulietta – Shakespeare

E’ forse la storia d’amore più importante nella tradizione letteraria inglese: Romeo e Giulietta narra le vicende di due sfortunati amanti a cui spetta una fine amara. Non si tratta di una storia d’amore convenzionale: la passione che lega Romeo e Giulietta è totale, violenta fino al punto di offuscare lealtà e valori. Gli amanti lasciano da parte qualsiasi cosa pur di stare insieme e finiscono per perdere le loro vite. E’ un racconto ammonitore: la famiglia, gli amici, le ambizioni, la carriera, un po’ di romanticismo, sono tutti necessari ad un’esperienza di vita a tutto tondo. Nonostante la forza della tempesta romantica che li unisce, Romeo e Giulietta non vivranno mai felici e contenti.

Uomini e topi– John Steinbeck

Questo classico ci insegna un’importante lezione di forza e crudeltà. Anche nei momenti di più grande debolezza, i personaggi cercano di distruggere coloro che sono più deboli di loro. Appena prima che Crooks critichi il sogno di Lennie di vivere nella fattoria con George, quest’ultimo esplicita il suo bisogno di compagnia. Da bravo bullo, Crooks fa leva sulle insicurezze di Lennie per mostrarsi più forte ai suoi occhi. Il potente messaggio di Steinbeck è: la forza più vistosa, quella usata per opprimere gli altri, nasce dalla propira debolezza.

Grandi speranze – Charles Dickens

La morale della favola qui è semplice: la lealtà, l’empatia e i valori sono più importanti dei soldi, della classe e della scalata sociale. Seguiamo Pip attraverso questa storia mentre cresce e si concentra sempre più sul migliorare se stesso. Pensa ai suoi difetti e riflette sul fatto che vorrebbe fare di meglio. Quando si rende conto di non saper leggere, il suo unico desiderio è di imparare a farlo. Pip ha grandi aspettative per il suo futuro e, man mano che si rende conto dell’importanza di avere un bel carattere, si lascia alle spalle i personaggi cinici o crudeli.


Ti senti ispirato? Ad EF Academy gli studenti sono immersi nella lingua inglese e nella tradizione letteraria anglosassone e statunitense. 

Scegli oggi il tuo corso di studi Vai!

Condividi questo articolo