Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

4 buoni motivi per prendersi un gap year

4 buoni motivi per prendersi un gap year

A volte non è facile prendere decisioni e fare scelte importanti per la propria vita, come pure trovare la strada giusta per realizzare i propri obiettivi per il futuro! E allora, ecco il modo per prendere le distanze dalla vita di sempre, facendo un’esperienza che ti farà crescere come persona e ti preparerà alle sfide del tuo domani.

Quindi non solo un attimo di pausa, ma per un intero anno. Un gap year.

Un gap year è un periodo di stacco, da prendere prima, durante o dopo l’università, influenzando così positivamente e in modo straordinario la vostra vita. Il gap year è un’espressione un pò fuorviante, dato che in realtà si tratta di un anno ricco di esperienze e contenuti i cui risultati sono davvero tangibilie importanti!

1. Diventare fluenti in un’altra lingua

Essere fluente in un’altra lingua è oggigiorno una delle competenze professionali più importanti: le persone che parlano più di una lingua sono molto apprezzate sul mercato del lavoro, spesso guadagnano di più ed hanno migliori prospettive di carriera. Questa è sicuramente una competenza che farà spiccare il vostro curriculum tra tanti altri.

2. Plasmare il vostro futuro

Il percorso scolastico tradizionale è a volte lungo e senza uno sbocco chiaro. Lo studio risulta quindi difficile, come il superamento degli esami e la scelta di una carriera. Questo può allora essere l’inizio di un ciclo vizioso oppure il punto di partenza del vostro gap year, grazie al quale potrete fare chiarezza dentro voi stessi e sui vostri obiettivi, trovare nuove energie, nuovi stimoli e nuove motivazioni.

3. Ampliare i vostri orizzonti

Ogni giorno andate a scuola percorrendo la stessa strada di cui conoscete ogni angolo, semaforo e albero e il vostro pranzo è sempre lo stesso, tanto che il barista ha già pronta la vostra ordinazione? Ebbene, anche se questo può sembrare rassicurante, potrebbe essere il segno che è giunto il momento di cambiare, lasciando queste strade già battute per intraprenderne una nuova.

4. Apprendere competenze utili

Il piano di studi del gap year può essere adeguato ai vostri interessi e necessità, in modo che possiate svolgere diversi tipi di attività. Oltre alla possibilità di viaggiare e di imparare un’altra lingua, avrete anche la possibilità di fare un’esperienza di stage in azienda o di volontariato, di perfezionare il linguaggio specifico di un settore di vostro interesse, di preparare e sostenere gli esami di lingua richiesti in ambito universitario. Una cosa è certa: immergendovi totalmente in una nuova cultura, diventerete più indipendenti, sicuri di voi stessi e felici!

E così, il futuro vi farà meno paura e inizierete a considerare certe decisioni come delle opportunità. Su avanti, fate il grande passo!

Un anno all'estero con EFMaggiori informazioni

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Carriera