Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

EF Insights: 4 fatti sorprendenti sull’apprendimento delle lingue

EF Insights: 4 fatti sorprendenti sull’apprendimento delle lingue

C’è in giro molta di saggezza popolare riguardo l’apprendimento di una lingua straniera: devi cominciare a farlo fin da piccolo, chi lo fa da grande fa più fatica e c’è un limite a quante lingue i nostri cervelli possono sopportare.

Dato che noi di EF siamo operativi dal 1965 e testiamo ogni studente prima e dopo che frequenta una vacanza studio all’estero con noi, abbiamo a disposizione degli insights unici su come le persone apprendono una lingua straniera.

Da un gran numero di studenti stranieri che hanno studiato con noi negli ultimi due anni in più di 40 scuole in tutto il mondo, siamo stati in grado di arrivare ai seguenti e affascinanti risultati – molti dei quali apportano alcune sfumature alla saggezza popolare e cambiano anche qualche credenza.

1. L’immersione linguistica è un modo particolarmente efficiente per iniziare ad imparare una nuova lingua

Le persone che non hanno mai vissuto un contatto con una lingua straniera fanno molti più progressi nelle prime settimane della loro esperienza all’estero rispetto a qualsiasi altro tipo di studenti. Nonostante ci si aspetti che l’immersione possa essere abbastanza intimidatoria per i principianti, non sembra sia questo il caso per molti degli studenti che la affrontano.

I dati in nostro possesso dimostrano che andare all’estero per imparare una lingua da principiante dà un vero slancio al tuo apprendimento, a prescindere dalla tua età – questo risultato è particolarmente rassicurante per i genitori che sono preoccupati di mandare all’estero il proprio figlio senza che lui abbia una discreta conoscenza della lingua, così come rappresenta una buona notizia per quegli adulti che sentono di essersi persi qualcosa per strada quando si tratta di imparare una nuova lingua.

2. I giovani adulti imparano le lingue in modo più rapido

Gli studenti appartenenti alla fascia dei 20 anni imparano le lingue straniere più rapidamente in un ambiente immersivo rispetto a qualsiasi altra fascia d’età. Questo probabilmente si verifica perchè i giovani adulti possiedono quelle capacità di studio e quella familiarità con la grammatica che permettono di imparare una nuova lingua in modo molto più rapido. Di solito loro hanno anche un fattore motivante esterno abbastanza forte, a causa dei loro studi o dei loro obiettivi professionali; a proposito delle lingue straniere, l’inglese soprattutto, è una risorsa decisamente utile nello studio ed è risaputo che offre l’opportunità di avere in futuro degli stipendi lavorativi più alti.

Le differenze nella rapidità di apprendimento tra le diverse fasce d’età sono molto più piccole di quanto si pensi comunemente. I dati in nostro possesso dimostrano che le abilità necessarie si sviluppano più o meno alla stessa velocità a partire dalla tarda adolescenza fino alla fase adulta. È interessante notare come questo si applichi anche a chi appartiene alla fascia dei 50-80 anni e che si appresta ad imparare una nuova lingua, quindi anche se non hai cominciato quando eri piccolo, studiare nel Paese in cui la lingua viene parlata quotidianamente può migliorare le tue capacità, anche da pensionato.

3. Le donne e gli uomini imparano alla stessa velocità

Molte ricerche, comprese le nostre, trvano differenze di genere nell’apprendimento di una lingua straniera, con le donne che generalmente sono più avanti e più motivate nell’apprendere delle lingue straniere. Ma ci sono delle buone notizie per gli uomini che studiano all’estero: quando guardiamo in particolare alle persone che apprendono lingue straniere in un ambiente immersivo, non c’è nessuna differenza nella rapidità di apprendimento tra uomini e donne.

I nostri risultati dimostrano, tuttativa, che gli studenti di genere maschile studiano un po’ più a lungo e questo fa sì che raggiungano più progressi al termine del loro periodo all’estero. Questo dovrebbe incoraggiare i genitori delle studentesse ad investire in corsi a lungo termine in modo da assicurarsi di ottenere il massimo dalla loro esperienza di studio all’estero e migliorare le loro abilità linguistiche, tanto quanto quelle dei loro coetanei di genere maschile.

4. Parlare una seconda lingua ti aiuterà ad impararne una terza

La più grande variazione nella rapidità di apprendimento è quella tra ciascun studente, ma i nostri dati dimostrano che gli studenti che provengono da Paesi dove nel sistema educativo vengono utilizzate due o più lingue, imparano più rapidamente rispetto agli studenti che provengono da Paesi dove la lingua che predomina è solo una. Altre ricerche sembrano confermare questo, dimostrando che quando le persone parlano già due lingue, impararne una terza diventa ancora più facile. Questo accade perchè i loro cervelli sono già improntati ad imparare (ed utilizzare) un’altra lingua e sono così più predisposti ad imparare un’altra lingua in modo più semplice e rapido.

Impara un lingua con una vacanza studio EF

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Lingue