Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

Le dieci parole più difficili in inglese

Le

L’inglese può essere un vero parassita e persino i madrelingua si ritrovano a “inciampare” su alcune parole ostinatamente difficili. A volte sono difficili da capire, altre volte sono state utilizzate così spesso che il loro significato originale si è perso. Anche la pronuncia può essere un problema. A seguito del nostro articolo sulle parole fuorvianti, ecco dieci delle parole più difficili in inglese.

1. Literally

Se conosci un purista di lingue, fai attenzione. L’uso improprio di questa parola è noto per aumentare la pressione sanguigna delle persone. “Literally” significa “in senso letterale” o “ciò che sto dicendo non è immaginato, ma è realmente accaduto come lo sto dicendo”. Pertanto, usi popolari come “Sono letteralmente morto ridendo” o “Era così imbarazzato che le sue guance erano letteralmente bruciate”, non sono corretti.

È interessante notare che, a causa della vastità del suo uso errato, l’Oxford English Dictionary ha incluso un uso informale per “literally”, consentendo l’uso di questa parola come strumento per dare enfasi, come negli esempi precedenti. Non dirlo alla Polizia Grammaticale!

2. Ironic

Ecco una parola che ha confuso quasi tutti i madrelingua inglesi, nativi o meno. (No, davvero – potremmo scrivere un intero corso sull’uso corretto dell’ironia!). L’ironia è spesso intesa come una coincidenza o una strana svolta di eventi, che di per sé non copre il suo pieno significato. (In effetti, come la famosa canzone di Alanis Morissette, Ironic – con circa 10 scarsi esempi di ironia – ci mostra, le coincidenze e gli eventi sfortunati non sono sufficienti.)

Il concetto di ironia è estremamente multilivello, nella sua forma più semplice è un modo di usare le parole per esprimere il contrario del loro significato letterale. Tuttavia, a differenza del sarcasmo (che anche fa questo), l’ironia non è destinata a ferire. Ma aspetta! C’è anche ironia drammatica, ironia situazionale, ironia storica e altre. Oddio!

Quindi cosa dovresti fare di fronte a tale confusione? Un’opzione è … lasciar stare. Sinceramente, l’ironia non è un ingrediente essenziale per una giornata qualunque e nessuno penserà male se non usi affatto la parola!

3. Irregardless (al posto di regardless)

Potresti aver sentito le persone usare “irregardless” quando intendono dire “regardless”. “Regardless” significa “senza riguardo” o “nonostante qualcosa” (“Ha raggiunto il limite massimo della sua carta di credito senza curarsi dalle conseguenze”) ed è perfettamente accettabile.

Ma nonostante ciò che potresti pensare, “irregardless” non è un sinonimo! A causa del suo doppio negativo (il prefisso -ir significa “non” e il suffisso -less significa “senza”) significa “non senza riguardo”, che è in realtà l’opposto di ciò che i suoi utenti intendono. Che mal di testa!

Quindi ricorda: anche se “irregardless” appare nei dizionari, è elencato come una parola non standard. Ciò significa che, sebbene tecnicamente esista, non dovrebbe essere “scagliata” dalle persone a cui piacerebbe imparare e usare bene l’inglese.

4. Whom

Chi poteva sapere che una parola così piccola potesse essere così fuorviante! In inglese, utilizziamo “who” per fare riferimento all’argomento di una frase e “whom” al suo oggetto. Ma come puoi sapere quale ti serve? Prova a rispondere alla tua domanda con “him” o “he”. Se “him” potrebbe essere la risposta, “whom” è la tua parola. (Trucchetto: entrambe le parole finiscono in m.)

Ad esempio: ” Who/whom are you going to Brazil with?” Risponderesti “With him” o “With he”? Sceglieresti “him”, quindi “whom” è la parola giusta!

5. Colonel

Questa è una “giungla” di pronuncia per molti studenti! Quando guardi questa parola (è un grado di ufficiale nell’esercito), potresti pensare che sia pronunciata col-lo-nel. E chi potrebbe biasimarti? Non è così semplice, tuttavia, è pronunciato kernel (come un corn kernel!). Ma come ha fatto il “colonnello” a finire scritto così?

Bene, è una vecchia storia di un prestito di parole nella storia. “Colonel” viene dai francesi, che in origine l’avevano presa in prestito dall’italiano, dopo di che avevano cambiato una lettera (coronel). Quindi l’inglese importò la parola, prima che sia in francese che in inglese la parola tornasse alla sua originale ortografia (e l’inglese a una pronuncia completamente nuova). * Accidenti! *

6. Nonplussed

Ti senti un po’ perplesso dopo il nostro breve viaggio nella storia linguistica? È certamente possibile. Siamo arrivati ​​alla nostra sesta parola difficile, un’altra in cui il colpevole è subdolo. Poiché il prefisso “non” significa “no”, alcune persone usano in modo improprio “nonplussed” come “impassibile” o “non interessato”. In realtà, “nonplussed” significa “perplesso” o “senza parole”. Sfortunatamente, la parola è così spesso usata in entrambi i modi che, almeno nell’inglese scritto, è spesso difficile capire quale significato intendesse lo scrittore.

7. Disinterested

Immagina di essere in tribunale. Che tipo di giudice vorresti sul tuo caso? Un giudice “disinterested” o “uninterested”? Spero che tu abbia scelto il primo! Mentre un giudice “uninterested” sbadiglierebbe e guarderebbe il proprio telefono, un giudice “disinterested” sarebbe molto più propenso a sentire tutte le parti del caso e a governare in modo obiettivo. Ricorda: qualcuno che è “disinterested” non è di parte e non si schiera, mentre una persona “uninterested” non è interessata a qualcosa in assoluto.

8. Enormity

Questo è un grosso problema! Sembra abbastanza semplice. “Enormity” è così vicino a “enorme” che devono essere sinonimi. Giusto? Sbagliato! “Enormity” significa “estremo male” del curling, storia medievale o spietato dittatore. Pertanto, l’espressione comunemente usata “l’enormità della situazione …” non è corretta. (A meno che, in realtà, non stiate davvero parlando di un atto malvagio. Che speriamo non lo sia!)

9. Lieutenant

Un altro termine militare per confonderci! Questo è un esempio di diverse pronunce che rimbalzano tra Stati Uniti e Regno Unito. In inglese britannico, la parola è pronunciata “leftenant”, mentre negli Stati Uniti sentirai “loo-tenant”. Mentre entrambe le posizioni hanno mantenuto la stessa ortografia, la pronuncia degli Stati Uniti viene utilizzata sempre più spesso in altri paesi di lingua inglese.

10. Unabashed

Cosa sta facendo quel prefisso su una parola sconosciuta come “abash”? Bene, anche se “abash” esiste (significa imbarazzare o perplesso), non è stato ampiamente usato per secoli. D’altra parte, la versione negativa, non sfacciata, è usata oggi e significa “non imbarazzata”. Quindi la prossima volta che pratichi il tuo inglese, parla con entusiasmo spudorato!

Curioso di saperne di più? Impara l'inglese con noi!Scopri di più

Vuoi studiare una lingua all'estero? Ordina un catalogo gratuito

Maggiori dettagli