Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

Come festeggiare il Ringraziamento negli USA – la nostra guida completa

Come festeggiare il Ringraziamento negli USA – la nostra guida completa

Il Ringraziamento è senza dubbio la festa aconfessionale e laica più celebrata negli USA e potrebbe forse anche rappresentare la cena più importante dell’anno. Tuttavia, per coloro che si trovano a viaggiare o studiare in America durante il quarto giovedì di novembre e stanno vivendo per la prima volta il Ringraziamento, esso può essere una festa molto estranea alle proprie abitudini.

Ecco qui come festeggiare il Ringraziamento negli USA:

1. Che cosa si sta festeggiando?

Il giorno del Ringraziamento è la celebrazione della famiglia e degli amici più vicini a noi e di tutto il raccolto autunnale. Il cuore della festività è il senso di gratitudine. Ringraziamento si traduce in “Thanksgiving”, quindi, un giorno per “give thanks” ovvero ringraziare.

2. La storia

Anche se non c’è un consenso storico unanime su quando e dove il primo pranzo Americano del Ringraziamento sia avvenuto, si pensa che la celebrazione della fesitvità sia nato nel 1621 in quella che adesso è Plymouth, Massachusetts.

La storia dice che dopo l’arrivo di Mayflower a Plymouth Rock l’11 dicembre del 1620, i Pilgrims (separatisti inglesi) persero 46 dei loro 102 colonizzatori. Tuttavia, con l’aiuto degli indiani Wampanoag, impararono a prendersi cura dei loro raccolti e a sopravvivere al freddo durante il loro primo inverno nel Nuovo Mondo.

L’estate del 1621 regalò un abbondante raccolto. Per festeggiare, fu organizzato un tradizionale festival inglese (o magari Nativo Americano) di tre giorni per commemorare l’evento.

Anche se ci sono diversi resoconti storici sul numero di nativi e pellegrini che hanno effettivamente partecipato alla celebrazione, il messaggio principale è che i colonizzatori volevano mostrare la loro gratitudine agli indigeni per il loro aiuto organizzando una grande festa.

Vista la lunga e sanguinosa storia di conflitti tra i Nativi Americani e i colonizzatori Europei, c’è un ragionevole dubbio sulla natura di questa affermazione.

3. Come si festeggia il Ringraziamento?

Ora che conosci la storia del Thanksgiving, passiamo a qualche secolo dopo con il modern Thanksgiving. Ecco una timeline per il giorno del Ringraziamento:

9-10:00am | Guarda la parata di Macy’s

Guarda la live stream o trova un posto per le strade mentre guardi gigantic palloncini, galleggianti e la banda musicale mentre sfilano per le strade di New York City.

10:00am-12:00pm | Vai per negozi

Il Ringraziamento, come la maggior parte delle festività negli USA, può essere un giorno di vacanza dal lavoro o dove si riduce l’orario lavorativo per i dipendenti. Per fortuna, i supermercati di solito sono aperti per la prima parte della giornata, quindi, assicurati di andarci presto per comprare tutti gli ingredienti che ti serviranno quando cucinerai.

12-1:00pm | Assisti al “presidential turkey pardon”

S hai letto correttamente, a partire dalla metà del 20esimo secolo, il Presidente degli Stati Uniti ha “perdonato” uno o due tacchini all’anno, risparmiando gli animali dal massacro.

All day | Goditi il football americano

Le partite di football Americano sono una parte essenziale dell’esperienza Americana del Thanksgiving. È un’ottima opportunità per tifare per la tua squadra preferita e una buona distrazione dal fatto che probabilmente non stai pranzando. Dopotutto, dovrai essere AFFAMATO una volta che verrà servita la cena.

Tutto il giorno | Cucinare, cucinare, cucinare

Preparare un vero pasto per il Thanksgiving può richiedere delle ore, a volte anche giorni, in base ai piatti che stai preparando e per quante persone. Solamente il tacchino richiede almeno 20 minuti al chilo, oltre alle quasi 5 ore in cui dovrà stare in forno.

6-10:00pm | Mangia come se non ci fosse un domani

Probabilmente non ti stupirà sapere che c’è un’intera festa Americana basata solo sul mangiare, ma potresti essere sorpreso da quanto riesci a mangiare se ti ci metti d’impegno.

Cosa c’è per cena durante il Ringraziamento?

Tacchino

Per la maggior parte delle famiglie non vegetariane, il tacchino è il vero protagonista del Ringraziamento. Che sia un arrosto, affumicato, in salamoia, o fritto, ottenere quella pelle croccante e l’interno bello morbido è già considerata un’arte.

Il ripieno

Ancora prima di mettere il tacchino nel forno, devi riempirlo con pane di mais, cipolle, sedano e mirtilli secchi. Dopo ore di cottura, il ripieno sarà bello saporito e con retrogusto lievemente dolce.

Salsa di mirtilli

Aspra e docle, la salsa di mirtilli rossi si comporta come il chutney indiano per esaltare il gusto saporito e succoso del tacchino. Evita quelle in scatola con questa semplice ricetta dalla nostra guida alla Festa del Ringraziamento per principianti.

Il sugo

Una volla tolto il tacchino dal forno, è giunta l’ora di preparare il sugo. Fatto con quello che avanza sul fondo della padella, il sugo di tacchino è una salsa che può essere applicata liberamente ad ogni piatto del Ringraziamento.

Purè di patate

Con cosa puoi mangiare il sugo? Immerso nella gustosa salsina il purè di patate è forse il piatto più delizioso (e pesante) nel menù per la cena del Thanksgiving.

Torta di zucca

Stagionale, dolce, e saziante, la torta di zucca fatta in casa è la quintessenza del dessert del giorno del Ringraziamento. Ma dopo aver preso il bis o anche tris di tacchino e purè di patate, potrebbe essere il piatto più difficile da finire. Ma non ti preoccupare! Se non lo finisci la sera del Ringraziamento, c’è sempre la colazione del venerdì.

Parlando di avanzi, l’abbuffata non finisce il giovedì sera. Con così tanto cibo, mangerai sandwich al tacchino, burritos e stufato per il resto del weekend.

Black Friday & Cyber Monday

Dopo esserti rimpinzato il giovedì del Thanksgiving, è arrivata l’ora di fare shopping durante il Black Friday. Visto come l’inzio non ufficiale delle stagione dello shopping festivo, il Black Friday è famoso negli USA per i suoi sconti altissimi e l’isteria generale che si genera quando le persone corrono da un negozio all’altro in cerca delle offerte migliori.

Fortunatamente per quelli di noi a cui non piace la folla, è stato inventato il Cyber Monday che è l’equivalente online e si tiene il lunedì successivo.

Anche se ti può sembrare che ci siano tante cose da fare, da mangiare e comprare durante il tuo primo Ringraziamento negli USA, è importante ricordare il vero intento della festività- ringraziare appunto. Il Ringraziamento ci unisce e ci aiuta a ricordare quel momento, di 400 anni fa, in cui due differenti culture si unirono per ringraziare e gioire di un raccolto abbondante.

Scopri le tradizioni Americane studiando in USA!Scopri di più

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Cultura