Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

Migliora le capacità mentali imparando una lingua

Migliora le capacità mentali imparando una lingua

Nonostante quest’affermazione possa sembrare di parte, considerato il blog sul quale sto scrivendo, vi assicuro che la scienza è d’accordo con me: imparare una lingua straniera offre davvero notevoli vantaggi. Infatti, parlare diverse lingue non solo consente di avere più possibilità di scelta sul lavoro o nella ricerca dell’anima gemella, ma può realmente modificare la struttura del cervello e perfino aumentarne le dimensioni. Si tratta quindi di una vera e propria palestra mentale: è come se il nostro cervello si ritrovasse con gli addominali scolpiti e bicipiti da culturista!

E’ dimostrato che una mente allenata favorisce la concentrazione e la memoria, aumenta le capacità creative e analitiche e aiuta a pianificare e a ragionare meglio. Insomma, imparare una lingua straniera può davvero trasformare voi e la vostra mente da persone qualunque a vere superstar!

Ecco dunque cosa succede al cervello quando impariamo una nuova lingua:

IL MULTITASKING DIVENTA UN GIOCO DA RAGAZZI

Parlare due lingue può contribuire a migliorare la concentrazione e a filtrare le informazioni irrilevanti perché, passando da una lingua all’altra, migliorano sia la flessibilità mentale che la capacità di stabilire le giuste priorità. Però non preoccupatevi se siete monolingua: essere bilingue non significa necessariamente essere più intelligenti, ma semplicemente che il cervello è più allenato e pronto ad affrontare le sfide mentali. E allora trasformate la vostra mente in uno strumento di alta precisione e abile nel multitasking: iscrivetevi a un corso di lingue.

L’IMPORTANZA DELLA MATERIA GRIGIA

La materia grigia di chi parla una lingua straniera risulta di densità maggiore. Di per sé questa non è un’informazione molto tangibile, ma dovete sapere che la materia grigia contiene una grande quantità di fibre e cellule che elaborano informazioni. Ed essendo quindi una delle aree del cervello che lavora di più, ne consegue che più materia grigia c’è, meglio è. E come fa questa materia grigia a diventare più densa? Con l’allenamento costante! Così, scegliere la parola migliore con il significato più appropriato nella lingua giusta è un grande sforzo ed è proprio quello di cui la mente ha bisogno. E’ questo il tipo di esercizio mentale che mette in moto tutte quelle fibre e cellule del cervello, rafforzandolo e mantenendolo in ottima forma.

NON E’ MAI TROPPO TARDI

Ma le buone notizie non finiscono qui, perché, indipendentemente da quante candeline ci siano sulla vostra torta di compleanno, imparare una lingua straniera rappresenta un esercizio mentale efficace a qualsiasi età.

Sono da sfatare, dunque, tutti i miti sull’apprendimento delle lingue: gli adulti che abbiano la giusta motivazione e che dedichino abbastanza tempo allo studio, possono padroneggiare una lingua straniera alla pari degli studenti più giovani, rendendo il proprio cervello più forte, capace e brillante.

COMBATTERE L’INVECCHIAMENTO MENTALE

Infine, secondo alcuni ricercatori, imparare e parlare regolarmente una lingua straniera può contribuire a diminuire l’incidenza di malattie come l’Alzheimer e anche ridurre di diversi anni il progredire della demenza senile.

Buono a sapersi quindi, perchè a qualsiasi età, la prevenzione è sempre la medicina migliore!

Imaparare le lingue con EFMaggiori informazioni

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Lingue