Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

Come scrivere una lettera motivazionale perfetta

La giuria non si è ancora espressa riguardo quale parte del processo di candidatura per una posizione lavorativa, a partire dal networking fino alla stesura del CV ed al sostenere con successo il colloquio, sia la più snervante.

Senza contare che diventa ancora più snervante per una posizione di lavoro all’estero

Aggiungere la lettera di motivazione all’insieme non aiuta, ma fa parte del gioco e noi possiamo aiutarvi a vincerlo.

Regole di base

Attenetevi ad un massimo di tre paragrafi con tre o quattro frasi per ciascuno. Se mandate la candidatura via email, incollate il testo della lettera nel corpo dell’email, così il manager preposto alle assunzioni la potrà leggere immediatamente. Rileggete e controllate gli errori di battitura, tutta la vostra carriera professionale dipende da questo.

Forma di saluto

Siate degli impeccabili Sherlock-Holmes e trovate il nome del responsabile delle Risorse Umane, invece di intestare la lettera con un generico “gentile signore/signora”.

Paragrafo 1: Il pezzo forte

Le lettere di motivazione non lasciano la parte migliore per la conclusione: la prima frase è decisiva sul successo della vostra candidatura. Non sprecate spazio prezioso dicendo cose ovvie (cioè il vostro nome e che vi state candidando per la posizione xyz) nel primo paragrafo. Usate la famosa artiglieria pesante e colpiteli con una prima impressione che spieghi perché siete non solo entusiasti, ma anche il profilo perfetto per la posizione.

Paragrafo 2: Tempo di farsi valere

Allora, pensate di essere speciali? Ora è giunto il momento di dimostrarlo. Evidenziate i vostri successi, mettete in mostra la vostra esperienza. Non ripetete il vostro CV, ma approfonditelo e raccontate una storia, dato che qui potete usare frasi articolate. Scrivete in tono amichevole e alla mano, che dimostri il vostro entusiasmo e che trasmetta personalità: siate coraggiosi ma umili.

Paragrafo 3: Fate i compiti

Fate qualche ricerca e personalizzate la lettera di motivazione. Leggete a proposito della compagnia, del dipartimento, e della posizione: cercate qualunque cosa su Internet se necessario, compresi i tweet e i profili Linkedin di chi lavora lì. Poi, mostrate con nonchalance che siete esperti appassionati, che non si limitano ad un semplice copia e incolla. Sentitevi liberi di usare tutto il vostro slancio per passare elegantemente all’ultima frase.

Concludete con (molta) forza

Concludete con un’ultima frase esplosiva sul motivo per cui voi e la posizione in questione siete fatti l’uno per l’altra come il burro di arachidi e la marmellata.

Ultime formalità

Ovviamente, non vedete l’ora di raccontare di più su voi stessi durante un colloquio e sarete felici di fornire maggiori informazioni, se necessario. Non deconcentratevi e non divagate.

Cordialmente,

Non dimenticate di firmare.

Lavora all'estero Maggiori dettagli

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Carriera