Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

GUIDA PER PRINCIPIANTI PER VIAGGIARE DA SOLI

GUIDA PER PRINCIPIANTI PER VIAGGIARE DA SOLI

Per ogni persona che ama viaggiare da sola, ce ne sono almeno altre 20 che piuttosto preferirebbero camminare sui carboni ardenti. Per loro, l’idea di un viaggio in solitaria è piena di incertezza. Tuttavia, se siete interessati a partire per conto vostro, tenete presente questo: viaggiare da soli non è così spaventoso, difficile o impossibile come pensate. Anzi, con un po’ di pianificazione, può diventare la scelta migliore che abbiate mai preso.

DOVE E QUANDO ANDARE

Pianificare | Invece di fare tutto di corsa e comprare il primo biglietto aereo che trovate, sedetevi e pensate al tipo di viaggio che vi piacerebbe fare. Immaginatevi nel bel mezzo del vostro viaggio ideale. Dove siete? Magari in una città di mare, in una metropoli cosmopolita come Londra o Sydney, a fare hiking in Canada, assaggiando del cibo tipico in Giappone, studiando all’estero o in un viaggio in bicicletta in Italia. Un’altra idea è quella di scrivere tutti i Paesi che volete visitare nella vita ed evidenziare quelli che vi fanno battere il cuore e che sembra una buona idea visitare in solitaria.

Decidere quando | Poi, valutate quale sia la stagione o il periodo dell’anno in cui potete viaggiare. Se ci sono limiti relativi a quando potete partire per il vostro viaggio (ad esempio per via dei vostri studi o del lavoro), guardate il lato positivo. E se potete spostarvi solo in inverno? Approfittate della bassa stagione e viaggiate spendendo meno.

INCONTRARE ALTRE PERSONE

Viaggiare socialmente | Per la maggior parte dei viaggiatori in solitaria, la più grande paura è essere da soli durante il percorso. Certo, trascorrerete alcuni tratti del vostro viaggio da soli, ma la verità è che sono in pochi viaggiatori in solitaria si trovano da soli per il 100% del tempo; e quelli che lo sono, di solito cercano attivamente la solitudine. Se, al contrario, vi piacerebbe incontrare persone lungo il percorso, non preoccupatevi: ci sono tantissimi modi per farlo. Iniziate valutando soluzioni di alloggio più “sociali”, come il couchsurfing (cioè persone del luogo che vi ospitano nella loro città) o affittando una stanza attraverso Airbnb.

Studiare all’estero | Se incontrare persone è sulla vostra lista dei desideri, un’altra idea è quella di studiare o di seguire un breve corso all’estero. Per caso volete imparare una lingua, fare immersioni, cucinare, ballare o occuparvi di fotografia? L’inglese si insegna in tutto il mondo (immaginatevi con i vostri nuovi compagni di classe in Australia, Inghilterra, Stati Uniti, Nuova Zelanda, Malta o Sud Africa!) e seguire un corso è un metodo infallibile per stringere amicizia con gli altri studenti, di solito della stessa età e con interessi comuni. Altre attività, come delle lezioni di salsa in Colombia, un corso di cucina in Tailandia, il surf in Australia o il taekwondo in Corea del Sud, potrebbero andarvi più a genio. Oltre al beneficio di stringere amicizie con persone simili a voi, vi tratterrete più a lungo in un luogo e imparerete a conoscerlo in modo più approfondito.

FARE LE VALIGIE

Il criterio più importante quando si prepara la valigia per un viaggio a lungo termine, è che sia leggera. Quando vi state preparando per stare fuori per un mese o più, può sembrare una cosa impossibile, ma cambiando qualche piccola cosa è assolutamente realizzabile.

Selezionare | Dai prodotti per il bagno, ai vestiti ai dispositivi elettronici, siate selettivi quando preparate la valigia. Non portate più vestiti che per una settimana, basta assicurarsi di avere un buon assortimento di indumenti che potete abbinare e scambiare. Per il bagno, portate solo i campioncini da viaggio: avrete comunque bisogno di qualcosa una volta a destinazione, soprattutto se starete per più tempo (e lo stesso vale per i vestiti). Infine, non riempite lo zaino con dispositivi elettronici inutili. Il mondo è super-connesso ora e con gli internet café e il Wi-Fi in ostelli e bar, non avrete bisogno di portarli tutti. Se andate a studiare all’estero, prendete in considerazione l’idea di portare con voi il computer portatile. Del resto, i viaggiatori in solitaria che si spostano da un luogo all’altro sanno cavarsela con lo smartphone o un piccolo tablet.

SPOSTARSI

Uno dei vantaggi di viaggiare da soli è quello di poter cambiare destinazione sul momento, senza consultarsi con compagni/o di viaggio. Ma come spostarsi? Treni, autobus ed aerei saranno i mezzi principali che utilizzerete per viaggiare. Per sceglierne uno, valutate la flessibilità e il comfort di cui avete bisogno.

Saltare su un treno | I treni, soprattutto in Europa, offrono viaggi confortevoli di breve e lunga percorrenza attraverso i confini e all’interno dei Paesi dell’Eurozona. Però, poiché aggiungere singoli viaggi diventa costoso molto facilmente, è meglio comprare un biglietto valido su tutto un territorio nazionale o a tempo, come l’Eurail o l’Interrail (chi non è europeo viaggia usando Eurail). Viaggiare in treno è possibile anche in Asia, Australia e in altri Paesi: per informazioni sugli itinerari ferroviari di tutto il mondo, andate su Seat 61, un ottimo sportello unico con tutte le informazioni di cui avete bisogno.

Prendere il bus | Salire e scendere dai bus in Europa, Australia e Nuova Zelanda è un’altra opzione per i viaggiatori che vogliono viaggiare attraverso diversi Paesi o regioni. Il vantaggio di utilizzare questi servizi consiste nel fatto che siete voi a decidere per quanto tempo trattenervi in ogni destinazione prima di continuare il viaggio verso la meta successiva. Lo svantaggio sta nel fatto che il percorso passa solo per un certo numero di fermate, il che implica che non sia possibile avere una completa flessibilità, nel caso in cui un luogo che vi piacerebbe visitare non sia incluso. (Molte compagnie offrono questi servizi, quindi Google sarà vostro amico! Basta cercare “hop on off bus + il nome del Paese” per verificare.)

Volare | Un’opzione ulteriore è volare. In Europa, voli a basso prezzo si possono trovare facilmente utilizzando compagnie low cost come Easyjet, Ryanair e Vueling e comparando online i prezzi dei voli (provate Skyscanner, Momondo e Kayak). Volare offre i tempi di percorrenza più brevi, anche se dopo aver raggiunto l’aeroporto, fatto il check in e attraversato la dogana, potrebbe volerci tanto quanto andare in treno. Un grande svantaggio di spostarsi volando, soprattutto con una compagnia low cost, è che i viaggi sono spesso non rimborsabili e non modificabili, quindi siate sicuri delle date e delle destinazioni prima di prenotare. Inoltre, a differenza dei viaggi in autobus e in treno, dovete mantenervi al di sotto dei limiti di peso per il vostro bagaglio: eliminate questo problema mettendo poche cose in valigia e viaggiando solo con il bagaglio a mano (i nostri consigli su come preparare il bagaglio a mano come un professionista li trovate qui).

SICUREZZA

Benché la sicurezza sia una delle preoccupazioni principali quando si viaggia da soli, in realtà gran parte dei Paesi non sono meno sicuri del proprio e la stragrande maggioranza delle persone che incontrerete sarà meravigliosa! Comunque, per calmare i vostri nervi (e quelli dei vostri genitori), ricordate che essere al sicuro mentre si viaggia non è difficile. Iniziate seguendo questi semplici criteri:

Fate sapere a qualcuno dove vi trovate| Se studiate o vivete all’estero, inviate il vostro nuovo indirizzo alla vostra famiglia e tenetelo a portata di mano sia in un blocco per gli appunti che tra le note del telefono. Ricordate di informare a casa del vostro itinerario a grandi linee prima di partire, così come di ogni cambiamento che fate strada facendo.

Tenete da parte gli oggetti di valore | Non mettete in mostra gioielli, fotocamere e costose apparecchiature elettroniche. Ancora meglio, non portatele proprio. Mentre siete in giro, tenete i soldi e tutti gli oggetti di valore con voi (mai in una tasca) e non lasciate i vostri oggetti personali incustoditi o appoggiati sul sedile accanto a voi. In sostanza, non c’è bisogno di attirare l’attenzione su di voi o tentare i borseggiatori a fare un rapido colpo!

Dividete i soldi | Non portate mai tutti i contanti e le carte di credito insieme. Piuttosto, lasciatene almeno una nella vostra stanza e portate solo i contanti necessari per la giornata. In base allo stesso principio, fate una fotocopia del passaporto, delle carte di credito e di altre carte di identità e inviatele a voi stessi e ad un membro della vostra famiglia, per sicurezza. Entrambi questi semplici consigli vi fanno risparmiare tempo e salute nel caso perdiate i vostri oggetti di valore mentre viaggiate e abbiate bisogno di farvi spedire un rimpiazzo.

Non correte rischi inutili | Mentre siete a casa, camminereste davvero in un quartiere scuro e che non conoscete da soli, di notte? Molte cose che consideriamo “pericolose” possono essere evitate se non agiamo in modo imprudente e ci fidiamo del nostro istinto. Eliminate rischi inutili, non lasciate mai il vostro bicchiere incustodito, non camminate da soli di notte, vestiteti in modo appropriato agli usi locali ed evitate di seguire uno sconosciuto per un giro turistico che suona strano.

Scoprite il mondo con noiMaggiori informazioni

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Viaggi