Le ultime notizie su viaggi, lingue e cultura da EF Education First
Menu

Come imparare l’inglese più velocemente: 10 consigli

L’inglese è una lingua divertente da imparare (ecco 10 motivi per cui è così importante) e, anche se è considerata relativamente accessibile e semplice da apprendere, con 750 000 parole e uno spelling che può dare del filo da torcere anche al più abile degli studenti, imparare l’inglese velocemente può sembrare impossibile. Ma sono qui per dirvi che non è così, a condizione che abbiate la strategia giusta.

Utilizzate questi 10 consigli su come imparare l’inglese più velocemente come punto di partenza e padroneggerete questa bellissima lingua in men che non si dica!

1. Leggere qualunque cosa vi capiti a portata di mano

Classici della letteratura, libri tascabili, giornali, siti web, email, aggiornamenti dei social media, scatole dei cereali: se è in inglese, leggetelo. Perché? Beh, questi testi sono ricchi di parole nuove, come di altrettanti termini che conoscete già. Questo vi aiuta a migliorare velocemente, perché ri-esporvi a vocaboli che conoscete vi fornisce nuovi esempi all’interno di un contesto, rinforzando così le parole nella vostra mente. D’altra parte, imparare parole ed espressioni nuove è essenziale per costruire il proprio bagaglio di vocaboli, soprattutto in una lingua come l’inglese, con così tante parole! Comunque, non limitatevi a leggere, ciò che dovete fare dopo è…

2. Prendere attivamente nota dei vocaboli nuovi

Questo consiglio è ricorrente per una buona ragione: funziona! Quando si impara, spesso si è così contenti di una nuova parola o frase che sembra impossibile dimenticarsela. Ma fidatevi, non tutto resta impresso la prima volta. Per contrastare questa tendenza, prendete l’abitudine di portare con voi un bel taccuino o di utilizzare strumenti come Evernote. Quando sentite o leggete una parola o un’espressione nuova, annotatela e inseritela in un contesto, cioè utilizzatela in una frase e scrivetene la traduzione. Questo vi fa risparmiare tempo, perché quando tornerete su quella voce non vi chiederete “Qual era il significato di questa parola/espressione?”

3. Parlare con persone reali

A cosa serve una lingua se non per comunicare? Certo, noi esseri umani siamo diventati degli esperti nel comunicare senza dover aprire bocca (grazie Whatsapp!) ma quando si arriva al dunque, la verità è che parlare una lingua aiuta a fissarla nella mente molto meglio del semplice leggerla o scriverla. Pensate a quante volte avete sentito qualcuno dire che capisce l’inglese, ma non lo sa parlare. Molte persone che vorrebbero saper parlare inglese hanno trasformato questa abilità in una barriera insormontabile, che serve solo a mandarli in panico. Non siate così. Cercate persone madrelingua per uno scambio linguistico informale, iscrivetevi ad un corso di lingua all’estero o prendete lezioni online.

4. Iscriversi a podcast o canali youtube (in inglese)

Vi piace l’umorismo? La politica? I blog? Cucinare? Con argomenti che coprono tutti gli interessi immaginabili, c’è sicuramente un podcast o un canale Youtube in inglese per voi. Iscrivetevi a qualcuno di questi e ascoltatelo mentre guidate o guardatelo durante il tragitto per andare a scuola. All’inizio potreste trovare difficile capire l’accento, ma insistete e inizierete presto a capire ciò che sentite (e anche ad imparare molti nuovi vocaboli dai madrelingua!)

5. Andare all’estero

Si sa il modo migliore per imparare l’inglese è immergersi completamente, vivendo e studiando in un Paese anglofono! Ad esempio con una vacanza studio. Non è un segreto che l’inglese sia la lingua più ampiamente parlata al mondo e con una lunga lista di Paesi tra cui scegliere, potete selezionare il vostro ambiente di apprendimento ideale in base all’emisfero, al clima o alla città che preferite. Cosa ne pensate di studiare l’inglese in Inghilterra o imparare l’inglese in America oppure posti più esotici come Nuova Zelanda, Australia o perchè no Sud Africa!

6. Ricordarsi dei propri amici

Avete amici che postano online in inglese? Non ignorate i loro aggiornamenti: passate in rassegna ciò che condividono e impegnatevi ad esaminare uno o due contenuti al giorno. Potrebbe trattarsi di notizie, articoli di riviste, video, discussioni, post di blog, canzoni o qualunque altra cosa: se è in inglese e l’argomento vi interessa, sarà utile!

7. Fare molte domande

Un detto popolare dirà anche che “the curiosity killed the cat” (cioè “la curiosità ha ucciso il gatto”), ma la curiosità è anche ciò che porta lo studente di lingua a parlare fluentemente! Quando si impara l’inglese, si colleziona ben presto una montagna di domande. Non restate nell’incertezza, ma siate curiosi e risolvete sempre ogni dubbio! Se siete iscritti ad un corso, chiedete al vostro insegnante (è lì apposta, dopo tutto). Ma se state imparando da soli, non preoccupatevi: trovate le risposte nei blog o nei siti di lingua, chiedete ad altri studenti o leggete i forum dedicati. Sarete felici di averlo fatto!

8. Farsi guidare dalle star

Movimentate il vostro apprendimento dell’inglese scegliendo un attore o un cantante inglese che vi piace. Ora, andate online, trovate qualche intervista che ha rilasciato e guardatela! Guardatela una volta per capirne il contenuto, poi di nuovo, prendendovi il tempo per annotare espressioni e parole interessanti che sentite. Slang, storie, umorismo e aneddoti che si scoprono da queste interviste vi daranno sicuramente del lavoro da fare!

9. Iniziare con cosa vi serve sapere

Imparare l’inglese sarà probabilmente molto più rapido se ricordate costantemente a voi stessi il motivo per cui lo state studiando. Andrete in Erasmus? Allora, concentratevi sul vocabolario relativo ai vostri studi. Avete una conferenza all’estero? Rispolverate le basi della conversazione, da utilizzare con gli altri partecipanti. Partirete per un gap year? A quanto pare i vocaboli relativi a viaggi e turismo saranno la vostra guida. Se iniziate a imparare l’inglese sperando semplicemente di assorbire tutto come per magia, in una volta sola, probabilmente vi ritroverete confusi ed esausti. Il che ci porta a…

10. Non buttarsi giù se qualcosa non va come previsto

Quando iniziate a provare la sensazione che non state ottenendo nulla, il che succede a tutti gli studenti, prima o poi, non dite “non parlo inglese” o “non ce la farò mai”. Anzi, eliminate quelle frasi dal vostro vocabolario! Rendono solo più annebbiata la vostra consapevolezza del progresso che state facendo e vi convincono che il vostro sogno di parlare bene l’inglese sia impossibile da realizzare. Invece, dite “sto imparando l’inglese e facendo miglioramenti ogni giorno”, “non sempre è facile, ma ne vale la pena”, “parlo molto meglio di 6 mesi fa” e altre espressioni di questo tipo per avere sempre presente il quadro d’insieme.

Impara l'inglese con noiMaggiori informazioni

Condividi questo articolo

Ultimi articoli dal Lingue