Erasmus +: Procedimento e requisiti

Modulo di domanda e scadenza

Ogni ateneo stabilisce i propri criteri di selezione. Gli studenti interessati devono contattare l’ufficio Erasmus della propria università il prima possibile (è consigliabile iniziare a farlo un anno prima della presentazione della domanda) per richiedere la documentazione necessaria ed informarsi sulla possibilità di frequentare i corsi di lingua di preparazione all'Erasmus. Per maggiori notizie sulla preparazione di una lingua all’estero, si consiglia di richiedere un catalogo GRATUITO

Per iscriversi al programma Erasmus è necessario presentare domanda su apposito modulo, entro la data di scadenza specificata dall’università nel proprio bando pubblicato ogni anno tra gennaio e aprile e bisogna avere competenze linguistiche sufficienti del paese ospitante.

CONTROLLA SE HAI LE COMPETENZE LINGUISTICHE

Chi può partecipare

Le borse di studio Erasmus sono riservate ai cittadini dell'UE, oltre che agli studenti residenti in Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Turchia. Possono beneficiarne anche gli studenti in possesso del permesso di soggiorno permanente in uno paese membro dell’UE, o che hanno ottenuto ufficialmente lo status di rifugiato o apolide da uno stato membro. Ogni ateneo stabilisce i propri criteri di selezione.

Criteri di selezione

  • Essere regolarmente iscritti a corsi di laurea e corsi di laurea magistrale a ciclo unico, ai corsi di laurea magistrale, ai corsi di dottorato di ricerca, alle scuole di specializzazione e ai master.
  • Avere completato il primo anno di studio.
  • Buon rendimento degli studi.
  • Motivazione.
  • Competenze linguistiche sufficienti del paese ospitante.
  • Incompatibilità con altre borse: che già sia beneficiato di un’altra borsa di studio Erasmus o che abbia ricevuto contestualmente altre borse finanziate dall’Unione Europea.

L’erasmus+ apre la mobilità per placement anche agli studenti neo-laureati (entro 12 mesi dal conseguimento della laurea).

Learning Agreement - Accordo Studi

Il learning agreement (La) è un accordo di studio tra studente, Università di appartenenza e Università ospitante. Deve essere concordato prima della partenza e consiste nell’elenco delle attività accademiche che lo studente prevede di svolgere all’estero e nell’elenco delle corrispondenti attività che verranno riconosciute dalla università di appartenenza.

Alla fine del soggiorno l’università ospitante rilascia il Trascript of Records (ToR), che certifica il lavoro svolto, i crediti ottribuiti e i voti ottenuti.

Come finanziare il vostro soggiorno?

L'importo della borsa erasmus varia a seconda del paese ospitante e la durata del soggiorno. Il richiedente può inoltre accedere ad ulteriori aiuti finanziari (maggiori informazioni presso l'ufficio Erasmus del proprio ateneo).

L’importo è stabilito ogni anno dall’Agenzia Nazionale Erasmus. Serve a far fronte alle spese di mobilità supplementari, ovvero alle spese di viaggio, alloggio e differente costo della vita del paese ospitante. La borsa non è quindi intesa a coprire la totalità dei costi di studio all'estero ma rappresenta un contributo alla copertura della differenza delle spese di vita all'estero.

Il programma divide i paesi partecipanti in 3 gruppi, in base al costo della vita, e assegna aiuti in funzione di questo criterio, oltre che in relazione alla distanza dal paese di origine ed alla durata del soggiorno.

Gruppo 1: Paesi con un livello di vita superiore. Danimarca, Irlanda, Francia, Italia, Austria, Finlandia, Svezia, Regno Unito, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.

Gruppo 2: Paesi con una vita di media. Belgio, Croazia, Repubblica Ceca, Cipro, Germania, Grecia, Islanda, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Slovenia, Spagna e Turchia.

Gruppo 3: Paesi con un tenore di vita inferiore. Bulgaria, Estonia, Lettonia, Lituania, Ungheria, Malta, Polonia, Romania, Slovacchia e ex República Iugoslava di Macedonia.